I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Obesi ‘sani’ falso mito, anche loro rischiano infarto e ictus

Dal Portogallo arriva uno studio che mette in crisi l'orgoglio curvy

Pubblicato il 17/05/2017 da Prevenzione a tavola

Sani nonostante i molti chili di troppo, e fieri anche di sentirsi bene nel proprio peso? Dal Portogallo arriva uno studio che mette in crisi l'orgoglio curvy. Secondo una ricerca presentata all'European Congress on Obesity (Eco) a Porto, gli obesi 'metabolicamente sani' sono comunque più a rischio di eventi cardiovascolari come ictus e insufficienza cardiaca rispetto ai normopeso. Per obesi metabolicamente sani, spiegano gli esperti, si intendono persone clinicamente obese per termini di indice di massa corporea (Bmi) ma senza complicanze metaboliche come cattivo controllo glicemico, iperlipidemia, diabete e ipertensione, solitamente associate all'eccesso di peso.

Lo ricerca, condotta da Rishi Caleyachetty dell'University of Birmingham (Gb) ha esaminato i dati sanitari dal 1995 al 2015 tratti da un registro britannico, relativi a una coorte di 3,5 milioni di persone 'over 18' che all'inizio non avevano malattie cardiovascolari. Gli studiosi hanno scoperto così che gli obesi 'sani' avevano il 50% di rischio in più di sviluppare nel corso degli anni una coronaropatia rispetto ai normopeso; il pericolo di ictus per loro aumentava del 7% e quello di insufficienza cardiaca raddoppiava. Ma dallo studio non arrivano solo cattive notizie: per gli obesi 'sani' il pericolo di vasculopatie periferiche è più basso del 9% rispetto ai coetanei con un peso nella norma.

Il messaggio è chiaro: "Le persone obese metabolicamente sane sono a più alto rischio di coronaropatia, malattie cerebrovascolari e insufficienza cardiaca rispetto alle persone di peso normale e ugualmente sane dal punto di vista metabolico. La priorità per i medici dovrebbe essere quella di promuovere e favorire la perdita di peso fra gli obesi, indipendentemente dalla presenza, o assenza, di anomalie metaboliche", dice Caleyachetty.

Insomma, "a livello di popolazione la cosiddetta obesità metabolicamente sana non è una condizione priva di rischi, e forse - conclude - sarebbe meglio non usare questo termine per descrivere una persona obesa, indipendentemente da quante complicanze metaboliche abbia". (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'