I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Allarme istamina sul tonno: 40 intossicati. Ritirato dai mercati: “Buttatelo”

L'allarme ai consumatori del Ministero della Sanità spagnolo: tonno con livelli eccessivi di istamina

Pubblicato il 12/05/2017 da Pippo

C'è paura adesso in Spagna e in Italia per il ritiro del tonno dai supermercati.

Le autorità sanitarie della penisola Iberica, infatti, hanno disposto che alcuni lotti dell'azienda andalusa Garciden siano ritirati dal commercio. Problema relegato alla Spagna? Assolutamente no, perché alcuni di quei lotti sono stati venduti anche in Germania, Italia e Portogallo.

Negli ultimi giorni, infatti, sono stati registrati oltre 40 casi di intossicazione, secondo quanto riporta il Messaggero, causati proprio dal prodotto della Garciden. Ovviamente dal ministero spagnolo sono arrivati immediatamente i consigli ai consumatori: il dicastero della Sanità ha invitato tutti quelli che hanno comprato tonno fresco tra il 25 aprile e il 5 maggio per capire se è di quello prodotto dalla società andalusa e verificare se - come previsto - contiene una dose eccessivamente alta di istamina. Il tonno venduto nel periodo su cui si stanno concentrando le ricerche, spiega l'Autorità della sicurezza alimentare spagnola (Aecosan), non deve essere assolutamente utilizzato. Potrebbe infatti essere pericoloso cucinarlo: nonostante le alte temperature, infatti, il pesce risulterebbe comunque inquinato, visto che la istamina "resiste a tutti i processi termici". In caso di intossicazione, comunque, non bisogna preoccuparsi: si potrebbero verificare irritazione alla gola e alla pelle, sudore, nausea, vomito o cefalee. Tutte e 40 le persone che hanno mangiato il tonno della società andalusa non hanno avuto bisogno di essere ricoverate. Ma il ministero della Salute ha preferito comunque avvertire i consumatori per evitare ulteriori problemi e di provocare un caso di intossicazioni internazionali, con consumatori che potrebbero essere coinvolti in quattro paesi dell'Unione Europea. (FONTE)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore