I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Attività fisica, 100 minuti a settimana per vivere di più

Esperto Usa, 7 regole per 'sfiammare' l'organismo

Pubblicato il 08/05/2017 da Pippo

Bastano cento minuti di attività fisica la settimana per essere in salute e vivere più a lungo, con 7 regole per 'sfiammare' l'organismo. Il corpo, infatti, si nutre e si 'sfiamma' anche grazie all'attività fisica. Proprio come il cibo, il movimento allena le cellule a disattivare i geni pro-infiammatori e ad attivare quelli della longevità.

Leggi anche: Il potere della risata, aiuta anche a guarire la mente e il corpo

Perché l'esercizio fisico, al pari dell'alimentazione, può modificare l'espressione dei geni. Ecco perché l'attività fisica è uno dei pilastri della Positive Nutrition, la nuova 'formula' della longevità, che riprende l'omonimo titolo del nuovo libro di Barry Sears, biochimico americano ideatore della dieta Zona.

Se ne è parlato oggi a Milano all'International Congress Science in Nutrition organizzato dalla Fondazione Paolo Sorbini per la scienza nell'alimentazione. Dunque movimento e cibo giocano in tandem, perché l'attività fisica aiuta a controllare l'infiammazione ma il cibo giusto aiuta a migliorare la performance. Dando vita a 7 regole chiave, che insieme possono migliorare la qualità di vita.

Queste le 7 indicazioni dell'esperto: 1. La "dose" giusta di movimento. Gli studi scientifici suggeriscono di praticare 3 allenamenti la settimana. In pratica, un giorno sì e uno no; 2. Rispettare l'interval training, ovvero l'intervello tra gli esercizi sportivi con un allenamento ad alta intensità con la massima quantità di ossigeno che i muscoli consumano al minuto, seguito da 3-4 minuti di recupero; 3. L'allenamento a digiuno. Lo sport svolto con una scarsa disponibilità di energia aziona l'enzima della vita, l'AMP chinasi che, se attivato, sostiene la longevità. Questa molecola viene attivata proprio quando la cellula ha poca energia; 4. L'allenamento 'concorrente', ovvero, non solo allenamento aerobico. Al corpo serve esercitare anche la forza muscolare. Abbinare i due tipi di allenamento nell'arco della giornata o della settima; 5. L'importanza dell'idratazione. Bisogna bere sempre e nelle giuste dosi, due litri d'acqua al giorno, anche quando non si ha sete; 7. La giusta intensità. Il fiato è un buon metro di misura dell'intensità di un allenamento. Nella prima fase di riscaldamento la respirazione non deve essere mai affannata. (FONTE)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero