I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Finte vaccinazioni, in Friuli al via richiamo per 7mila bimbi

Il sospetto sulle finte vaccinazioni si allarga, da Treviso a Udine

Pubblicato il 03/05/2017 da Prevenzione a tavola

Il sospetto sulle finte vaccinazioni si allarga. Da Treviso a Udine. Sono cominciati oggi in Friuli Venezia Giulia i primi richiami per i circa 7mila bambini che sono stati vaccinati nei giorni in cui l'assistente sanitaria sospettata in Veneto di aver finto la somministrazione delle iniezioni scudo era in servizio nell'ex Azienda 4 Medio Friuli, prevalentemente nel distretto di Codroipo.

LEGGI ANCHE: Infermiera fingeva di vaccinare bimbi e gettava le fiale

La scelta di far ripetere le immunizzazioni varando una campagna straordinaria di vaccinazione è stata presa da una task force avviata fra Regione, Asuiud (Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine) e Aas 3, dopo che il 20 aprile scorso l'azienda sanitaria di Treviso ha comunicato ai colleghi friulani che l'operatrice al centro dello scandalo scoppiato nelle scorse settimane nella Marca Trevigiana "proveniva per trasferimento" proprio dall'Azienda sanitaria di Udine, dove ha lavorato "da novembre 2009 a dicembre 2015 presso il distretto di Codroipo".

L'Aas 3 in questi giorni ha costantemente tenuto informati i genitori sull'evolversi della vicenda. Sul fronte sanitario si è infatti deciso di muoversi subito con le verifiche, mentre la Procura di Udine ha aperto un'inchiesta sul caso. Nell'ambito del monitoraggio avviato dalla task force, fra lunedì 24 aprile e venerdì 28 sono stati effettuati prelievi ad alcuni dei bambini (poco meno di 200 famiglie hanno accettato di sottoporre i figli ai controlli). E "i primi risultati, per quanto parziali - ha comunicato l'Aas 3 - fanno pensare che una parte dei bambini controllati, che sono quelli che avevano effettuato l'intero ciclo con l'assistente sanitaria" Emanuela Petrillo, "non abbia ricevuto un ciclo completo. Pertanto si ritiene verosimile che in diversi casi" la donna "abbia 'fatto finta' di eseguire le vaccinazioni, ma non abbia in realtà iniettato i vaccini". (FONTE)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno