I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Lo stress aumenta di 5 volte il rischio ictus, aprile è il mese della prevenzione

Ogni anno colpiti 200mila italiani

Pubblicato il 06/04/2017 da Prevenzione a tavola

"Vari tipi di stress tra cui ansia, conflitti interpersonali, difficoltà lavorative e sociali aumentano di quasi 5 volte il rischio di ictus, soprattutto nei soggetti di età medio-avanzata. Considerando la diffusione di questi disturbi, averne consapevolezza sarebbe un passo avanti importante nella prevenzione". A fare il punto su uno dei fattori di rischio dell'ictus, nel mese dedicato a questa patologia grave e disabilitante, è Domenico Inzitari, Responsabile Stroke Unit Ospedale Careggi di Firenze e professore in Neurologia presso l'Università di Firenze.

IN ALTO IL VIDEO: I CIBI PER CONTRASTARE ICTUS

L'Ictus cerebrale, nel nostro Paese, rappresenta la terza causa di morte, dopo le malattie cardiovascolari e le neoplasie. Ogni anno ne vengono colpiti circa 200mila italiani e la metà dei superstiti rimane con problemi di disabilità anche grave. Ma nell'80% dei casi si può prevenire.

A questo mirano le tantissime iniziative di prevenzione e sensibilizzazione previste in tutta Italia nel mese di aprile, dall'Associazione per la Lotta all'Ictus Cerebrale - A.L.I.Ce. Italia Onlus, che quest'anno celebra i suoi 20 anni. Tra gli obiettivi fornire informazione su come riconoscere i primi sintomi, fondamentale per arginare i danni, e su come evitare i principali fattori di rischio.

LEGGI ANCHE: Magnesio: consumo quotidiano previene cardiopatie, ictus e diabete

Tra questi ultimi, oltre che corretta alimentazione, attività fisica, niente fumo e poco alcol, un ruolo sempre maggiore sta emergendo essere quello dei problemi psicologici. Tanto la depressione che lo stress, sottolinea Inzitari, sono un fattore di rischio per l'ictus, "perché favoriscono la disfunzione del ritmo cardiaco, l'infiammazione sistemica e l'aggregazione delle piastrine". Pertanto, conclude "è necessario "imparare a controllare lo stress con opportuni interventi di tipo psicologico e sociale". (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?