I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Isolato nel cervello gene del buon sonno

Se è 'guasto' non si riesce a dormire bene e a riposarsi

Pubblicato il 06/04/2017 da Prevenzione a tavola

Ricercatori Usa hanno scoperto nel cervello un ''gene del sonno'', si chiama 'FABP7' e, se non ben funzionante, provoca un sonno irregolare e non riposante: insomma gli individui portatori di difetti a carico di FABP7, pur dormendo lo stesso numero di ore in media rispetto a individui col gene sano, vanno incontro durante la notte a parecchi risvegli e quindi risultano meno riposati. E' il risultato di una ricerca condotta presso la Washington State University e pubblicata sulla rivista Science Advances.

LEGGI ANCHE: Dormi più di 9 ore? Ecco cosa rischi

FABP7 - attivo nelle cellule nervose cosiddette 'a stella', gli astrociti - sembra essere un gene cruciale per il sonno, in quanto la sua funzione è risultata conservata in animali tanto diversi da noi, dal moscerino ai topolini. Gli esperti hanno iniziato lo studio proprio su roditori; inizialmente hanno visto che le concentrazioni di proteina FABP7 nel cervello (si tratta di una proteina 'navetta' che trasporta materiale dentro il nucleo delle cellule) fluttuavano nel corso dei ritmi sonno-veglia. Poi hanno isolato mutazioni a carico di FABP7 e visto che, laddove FABP7 non funziona bene, il sonno risulta disturbato, interrotto più volte. Poi gli scienziati sono passati all'analisi del Dna di 300 individui la cui qualità del sonno è stata studiata per sette giorni in un laboratorio ad hoc. Gli esperti hanno trovato mutazioni a carico di FABP7 in 29 individui e visto che questi tendevano a dormire male, in modo intermittente con parecchi risvegli involontari. Infine gli esperti hanno inserito copie del gene umano - sane e difettose - nel Dna di moscerini e visto che questi, in presenza di geni difettosi, dormono poco e male. Insomma FABP7 è un gene cruciale del sonno per tanti animali, quindi deve avere una funzione importante nel regolarlo; scoprirla consentirà non solo di capire meglio a cosa serve dormire, ma anche di trovare eventuali rimedi a molti disturbi del sonno. (ANSA).



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Corsi - Prevenzione a tavola

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Corsi - Prevenzione a tavola

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova