I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Insulina spray nasale contro l’Alzheimer,al via test clinici

Studio Sniff,ormone potrebbe ripristinare memoria e cognizione

Pubblicato il 28/03/2017 da Prevenzione a tavola

In Usa si testa uno spray a base di insulina contro l'Alzheimer e il declino cognitivo lieve: l'idea - che sarà verificata in un trial clinico di fase II/III, è che ripristinando la corretta regolazione dell'insulina nel cervello, possano migliorare le funzioni cognitive e di memoria, nonché la capacità di assolvere alle normali necessità quotidiane dei pazienti. Battezzata Sniff (Study of Nasal Insulin to Fight Forgetfulness), la sperimentazione clinica in corso presso 30 ospedali in tutta l'America, è coordinata tra gli altri da esperti della Rush University Medical Center. Diversi studi hanno evidenziato le connessioni tra demenza di Alzheimer e disfunzioni dell'ormone insulina nel cervello. Ad esempio una ricerca sul Journal of Alzheimer's Disease mostrava che l'Alzheimer potrebbe dipendere da carenza di insulina nel cervello. Tanti sono oggi i collegamenti tra insulina e Alzheimer che c'è persino chi parla di Alzheimer come di diabete del cervello. Nella sperimentazione per 12 mesi i medici daranno - in doppio cieco - uno spray di insulina e uno di placebo a pazienti con Alzheimer lieve e con declino cognitivo lieve; per gli ultimi sei mesi del trial sarà data l'insulina a tutti. L'obiettivo sarà testare non solo la sicurezza ma anche l'efficacia della terapia sulla cognizione, sulla memoria e sulle funzioni quotidiane dei pazienti.(ANSA).



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero