I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Lavoro di scrivania, fa male al cuore e fa male alla linea

Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Obesity

Pubblicato il 09/03/2017 da Prevenzione a tavola

Svolgere un lavoro sedentario mette a rischio il cuore e la linea. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Obesity da un gruppo di ricerca britannico coordinato da Mike E. J. Lean, dell’Università di Glasgow. Secondo gli esperti, chi ha un impiego d'ufficio ha maggiori probabilità di mettere su peso e di sviluppare malattie cardiache. "La nostra evoluzione, per diventare la specie umana, non ci ha equipaggiato per trascorrere tutto il giorno seduti – afferma il dottor Lean -. Probabilmente ci siamo adattati a trascorrere sette-otto ore al giorno in piedi, come cacciatori o raccoglitori. I nostri risultati confermano questa ipotesi”.

GUARDA IN ALTO Come intervenire in caso di infarto, ischemia e angina

La ricerca ha coinvolto 111 persone sane, che lavoravano presso le poste di Glasgow. Fra i partecipanti, 55 svolgevano un lavoro d’ufficio, mentre gli altri 56 consegnavano la posta. Gli autori ne hanno monitorato lo stato di salute e le attività per un anno. Al termine di questo periodo, hanno scoperto che esistevano differenze significative tra i due gruppi di lavoratori.

L’indagine ha, infatti, evidenziato che le persone che svolgevano un lavoro sedentario erano meno in forma: il loro girovita in media era maggiore di 3 centimetri rispetto a quello degli altri (97 cm rispetto a 94 cm), mentre il loro indice di massa corporea era superiore di una unità. Inoltre, questi soggetti presentavano un rischio più alto di soffrire di malattie cardiovascolari: pari a 2,2% in dieci anni, rispetto all’1,6% degli individui più attivi.

I ricercatori spiegano che dopo aver trascorso seduti cinque ore, ogni ora aggiuntivad’inattività rischia di aumentare di due centimetri il girovita, d’incrementare dello 0,2% le probabilità di ammalarsi di patologie cardiovascolari, di ridurre i livelli nel sangue dicolesterolo buono (Hdl) e di accrescere quelli del colesterolo cattivo (Ldl). “Trascorrere molto tempo in posizione sedentaria è associato in modo significativo con un giro vita più ampio, elevati livelli di trigliceridi nel sangue e quantità inferiori di colesterolo Hdl, a cui va aggiunto un maggior rischio di malattie cardiache – spiega William W. Tigbe, primo autore dello studio -. I fattori di rischio scendono a zero, invece, se si effettuano più di 15.000 passi al giorno, che equivale a camminare da sette a otto miglia o a trascorre sette ore al giorno in posizione eretta”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Corsi - Prevenzione a tavola

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore