I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Lavoro di scrivania, fa male al cuore e fa male alla linea

Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Obesity

Pubblicato il 09/03/2017 da Prevenzione a tavola

Svolgere un lavoro sedentario mette a rischio il cuore e la linea. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Obesity da un gruppo di ricerca britannico coordinato da Mike E. J. Lean, dell’Università di Glasgow. Secondo gli esperti, chi ha un impiego d'ufficio ha maggiori probabilità di mettere su peso e di sviluppare malattie cardiache. "La nostra evoluzione, per diventare la specie umana, non ci ha equipaggiato per trascorrere tutto il giorno seduti – afferma il dottor Lean -. Probabilmente ci siamo adattati a trascorrere sette-otto ore al giorno in piedi, come cacciatori o raccoglitori. I nostri risultati confermano questa ipotesi”.

GUARDA IN ALTO Come intervenire in caso di infarto, ischemia e angina

La ricerca ha coinvolto 111 persone sane, che lavoravano presso le poste di Glasgow. Fra i partecipanti, 55 svolgevano un lavoro d’ufficio, mentre gli altri 56 consegnavano la posta. Gli autori ne hanno monitorato lo stato di salute e le attività per un anno. Al termine di questo periodo, hanno scoperto che esistevano differenze significative tra i due gruppi di lavoratori.

L’indagine ha, infatti, evidenziato che le persone che svolgevano un lavoro sedentario erano meno in forma: il loro girovita in media era maggiore di 3 centimetri rispetto a quello degli altri (97 cm rispetto a 94 cm), mentre il loro indice di massa corporea era superiore di una unità. Inoltre, questi soggetti presentavano un rischio più alto di soffrire di malattie cardiovascolari: pari a 2,2% in dieci anni, rispetto all’1,6% degli individui più attivi.

I ricercatori spiegano che dopo aver trascorso seduti cinque ore, ogni ora aggiuntivad’inattività rischia di aumentare di due centimetri il girovita, d’incrementare dello 0,2% le probabilità di ammalarsi di patologie cardiovascolari, di ridurre i livelli nel sangue dicolesterolo buono (Hdl) e di accrescere quelli del colesterolo cattivo (Ldl). “Trascorrere molto tempo in posizione sedentaria è associato in modo significativo con un giro vita più ampio, elevati livelli di trigliceridi nel sangue e quantità inferiori di colesterolo Hdl, a cui va aggiunto un maggior rischio di malattie cardiache – spiega William W. Tigbe, primo autore dello studio -. I fattori di rischio scendono a zero, invece, se si effettuano più di 15.000 passi al giorno, che equivale a camminare da sette a otto miglia o a trascorre sette ore al giorno in posizione eretta”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Corsi - Prevenzione a tavola

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Corsi - Prevenzione a tavola

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute