I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cia, italiani mangiano 74,7 kg di carne a testa all’anno

Confederazione, resta prodotto fondamentale per filiera

Pubblicato il 09/03/2017 da Prevenzione a tavola

Nonostante gli "allarmi, veri o presunti, scoop e bufale, ma anche sfide ideologiche" la carne "resta un alimento prezioso" e "un prodotto fondamentale nella filiera dell'agroalimentare tricolore": gli italiani infatti mangiano in media 74,7 kg di carne a testa all'anno (2016). Quanto alla produzione, nel 2016, ha sfiorato i 10 miliardi di euro (+16% dal 2006) per un settore che genera una ricchezza pari a 16,3 miliardi di euro, un terzo del fatturato agricolo con 200 mila aziende di cui 31.200 orientate alla qualità (Dop/Igp). E' quanto emerge da una analisi della Cia-Agricoltori Italiani presentata nel corso di "A lezione di carne" il primo di una serie di incontri che la Confederazione degli agricoltori dedica alla promozione del food&wine Made in Italy.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Report trova lo stafilococco aureo su carne di suino italiano

Per quanto riguarda i consumi secondo l'analisi Cia (dati Ismea) ogni mese le famiglie italiane spendono oltre 98 euro per l'acquisto di carne (un quarto della spesa alimentare, il 4% di quella complessiva), mentre nell'ultimo anno gli italiani hanno consumato in media a testa 21 kg di carne bovina, 33 kg di suina, 19 kg di avicola e poco meno di 2 kg di ovina. Tra il 2000-2013 si è registrata poi una diminuzione del 25% del consumo pro capite di carne rossa.

Secondo l'analisi di Cia-Agricoltori per quanto riguarda l'export lo scorso anno, la carne e i prodotti derivati hanno rappresentato l'8% delle esportazioni agroalimentari Made in Italy, una quota che nel 2016 ha superato i 2,8 miliardi di euro. Inoltre l'export di carne e prodotti derivati negli ultimi 10 anni è cresciuto del 74%: a livello europeo Germania, Francia e Regno Unito sono i primi tre mercati dell'export Made In Italy (1,15 miliardi di euro nel 2016).

Per quanto riguarda la qualità della carne emerge che nel 2015, tra bovini, suini, pollame e ovi-caprini, sono stati allevati 5,3 milioni di capi con il metodo biologico; oltre 250 mila gli ettari coltivati a prati e pascoli bio. Infine sulla denominazione (DOP-IGP) sono 14 mila le tonnellate di carne fresca certificata per un valore di 87 milioni di euro infatti con 786 riconoscimenti, le carni fresche e le loro preparazioni rappresentano il 16% dell'elenco dei prodotti agroalimentari nazionali. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Corsi - Prevenzione a tavola

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente