I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Sequestrate lanterne volanti all’amianto, allarme Ministero

Ritiro e richiamo da mercato, consigli per chi le ha acquistate

Pubblicato il 07/03/2017 da Prevenzione a tavola

Lanterne volanti sotto sequestro perché contenenti fibre di amianto, notoriamente cancerogene se inalate. A lanciare l'allarme è il Ministero della Salute, che ha disposto il divieto di vendita, nonché il ritiro e il richiamo dal mercato dell'articolo prodotto in Cina e distribuito in Italia dalla ditta EBBEI Store, con sede a Roma. La disposizione è stata emessa in seguito al sequestro da parte della Asl RMC di 32 lanterne volanti della Ditta "Leone d'oro", in quanto contenevano amianto nel cordino che sostiene la struttura della lanterna, come riscontrato dalle analisi effettuate dal Centro Regionale Amianto del Lazio.

LEGGI ANCHE: “Presenza di corpi estranei”, ministero Salute ritira crostini

La persona più a rischio - si legge sul portale del ministero - è chi maneggia direttamente la lanterna. Toccando il cordino, infatti, le fibre di amianto possono sfaldarsi, essendo di materiale friabile. Ugualmente il rischio di dispersione delle fibre si può avere quando l'articolo ricade a terra. Per chi avesse acquistato il prodotto 'incriminato', queste le raccomandazioni: evitare di aprire le confezioni, se le confezioni sono state già aperte evitare di manipolare il cordino; non gettare nella spazzatura le lanterne acquistate, ma conservarle sigillate e restituirle al negozio in cui sono state acquistate. E' stato disposto, inoltre, il ritiro degli articoli e per quelli già acquistati, il richiamo mediante cartellonistica per avvisare i consumatori del rischio. Il Ministero fa sapere inoltre di aver disposto ai NAS di estendere il divieto di vendita a tutti gli articoli sprovvisti di idonea certificazione attestante l'assenza di amianto. Questi verranno campionati e analizzati presso i Centri Regionali amianto. (Ansa)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta