I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Sequestrate lanterne volanti all’amianto, allarme Ministero

Ritiro e richiamo da mercato, consigli per chi le ha acquistate

Pubblicato il 07/03/2017 da Prevenzione a tavola

Lanterne volanti sotto sequestro perché contenenti fibre di amianto, notoriamente cancerogene se inalate. A lanciare l'allarme è il Ministero della Salute, che ha disposto il divieto di vendita, nonché il ritiro e il richiamo dal mercato dell'articolo prodotto in Cina e distribuito in Italia dalla ditta EBBEI Store, con sede a Roma. La disposizione è stata emessa in seguito al sequestro da parte della Asl RMC di 32 lanterne volanti della Ditta "Leone d'oro", in quanto contenevano amianto nel cordino che sostiene la struttura della lanterna, come riscontrato dalle analisi effettuate dal Centro Regionale Amianto del Lazio.

LEGGI ANCHE: “Presenza di corpi estranei”, ministero Salute ritira crostini

La persona più a rischio - si legge sul portale del ministero - è chi maneggia direttamente la lanterna. Toccando il cordino, infatti, le fibre di amianto possono sfaldarsi, essendo di materiale friabile. Ugualmente il rischio di dispersione delle fibre si può avere quando l'articolo ricade a terra. Per chi avesse acquistato il prodotto 'incriminato', queste le raccomandazioni: evitare di aprire le confezioni, se le confezioni sono state già aperte evitare di manipolare il cordino; non gettare nella spazzatura le lanterne acquistate, ma conservarle sigillate e restituirle al negozio in cui sono state acquistate. E' stato disposto, inoltre, il ritiro degli articoli e per quelli già acquistati, il richiamo mediante cartellonistica per avvisare i consumatori del rischio. Il Ministero fa sapere inoltre di aver disposto ai NAS di estendere il divieto di vendita a tutti gli articoli sprovvisti di idonea certificazione attestante l'assenza di amianto. Questi verranno campionati e analizzati presso i Centri Regionali amianto. (Ansa)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Corsi - Prevenzione a tavola

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente