I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Maggior rischio morte con mal di schiena e dolore cervicale

Pericolo dovuto principalmente a problemi cardiovascolari

Pubblicato il 24/02/2017 da Prevenzione a tavola

Il mal di schiena, come pure il dolore al collo (cervicalgia o dolore cervicale) potrebbe aumentare il rischio di morte per tutte le cause e in particolare per problemi cardiovascolari (infarto e ictus). Lo suggerisce uno studio pubblicato sull'European Journal of Pain, e condotto coinvolgendo 4390 gemelli danesi over-70 per valutare se il dolore alla colonna vertebrale (schiena - lombalgia - e collo - cervicalgia) fosse in qualche modo associato a maggior rischio di morte.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO Sconfiggere la cervicale con una pallina

Studiare coppie di gemelli identici che condividono in toto il proprio Dna permette di escludere l'influenza di fattori genetici alla base del maggior rischio di morte. Gli esperti hanno visto che tra i due fratelli, il gemello col mal di schiena o con dolore cervicale aveva sempre un rischio di morte superiore a quello del fratello senza dolore della colonna. Gli esperti hanno stimato questo rischio ed è emerso che il dolore alla colonna (schiena o collo) accresce del 13% ogni anno il pericolo di morire per tutte le cause. Restano da capire i fattori che legano dolore vertebrale a rischio di morte. Può anche essere che questa associazione sia puramente lo specchio di una maggiore fragilità globale dell'individuo che lo espone a cattiva salute in generale e quindi anche al mal di schiena, che riguarda qualcosa come 700 milioni di individui nel mondo ed è considerato tra i problemi di salute più disabilitanti. (ANSA).



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali