I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Mille euro in busta paga a chi smette di fumare

L'iniziativa di un'agenzia di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia

Pubblicato il 21/02/2017 da Prevenzione a tavola

Mille euro in busta paga per chi smette di fumare. È la singolare proposta di un’azienda di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia, la Dexanet che nel suo organico conta 21 dipendenti di cui meno di dieci sono fumatori. Un bonus per coloro che decideranno di abbandonare il vizio del fumo. A supporto della campagna condotta ormai da anni sui pacchetti, ho pensato di dare un ulteriore stimolo ai miei ragazzi. L’obiettivo non è certo quello di eliminare la pausa sigaretta, qui sono tutti liberi di autogestirsi. – spiega l’amministratore delegato Loris Garau – semplicemente tengo ai miei collaboratori e alla loro salute”.

GUARDA IL VIDEO IN ALTO: Ecco cosa si forma nei polmoni dopo aver fumato

L’incentivo aziendale verrà saldato allo scadere del dodicesimo mese passato lontano dalle bionde. Una decisione che porterà benefici al portafogli sia dei singoli dipendenti sia del datore di lavoro e che potrebbe essere da stimolo anche per altre aziende.

Del resto è dimostrato come la pausa sigaretta costi caro alle imprese. Ad esempio nel Regno Unito, secondo i dati della ricerca del British Heart Foundation e del Centre for Economics and Business Research, si perdono ogni anno qualcosa come 8,7 miliardi di sterline (10,5 miliardi di euro). Inoltre i dipendenti da nicotina, che mediamente costituiscono circa il 20% della forza lavoro, hanno quasi un giorno in più di congedo-malattia durante l’anno rispetto ai loro colleghi non fumatori. Tutto questo equivale a 136 ore di produttività perse ogni anno per ciascun tabagista. (Fonte)

LEGGI ANCHE: Fumo, la nostalgia può dare una spinta in più per smettere



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'