I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Attività fisica, bastano 20 minuti per “spegnere” l’infiammazione

Meno di mezz’ora per tenere sotto controllo gli stati infiammatori

Pubblicato il 30/01/2017 da Prevenzione a tavola

Bastano 20 minuti di attività fisica moderata per “spegnere” l’infiammazione. Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Brain, behavior and immunity dai ricercatori dell’Università della California di San Diego (Stati Uniti), secondo cui lo sport attiva il sistema immunitario, spingendolo a produrre una risposta anti-infiammatoria. "Ogni volta che ci alleniamo, arrechiamo benefici al nostro corpo sotto diversi punti di vista, anche a livello delle cellule immunitarie - spiega Suzi Hong, che ha coordinato lo studio -. Gli effetti anti-infiammatori dell’esercizio fisico erano già noti, ma scoprire il meccanismo alla base di questo fenomeno può aiutare a massimizzare i benefici ottenuti”.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: L’alimentazione corretta dopo l’esercizio fisico

La ricerca ha coinvolto 47 individui sani, che sono stati incaricati di camminare su un tapis roulant per 20 minuti. I ricercatori hanno regolato il livello d’intensità del macchinario sulla base della forma fisica di ciascun soggetto. Inoltre, hanno prelevato un campione di sangue da tutti i partecipanti prima e dopo l’esercizio fisico.

Al termine dell’esperimento, è emerso che l’attività fisica aveva stimolato l’attivazione del sistema immunitario, che aveva reagito scatenando una risposta anti-infimmatoria. Di conseguenza, questo processo aveva determinato la riduzione del livello d’infiammazione in tutti i volontari. Secondo gli esperti, i risultati dimostrano quindi che per contrastare gli stati infiammatori non serve allenarsi tanto e a lungo, può essere sufficiente camminare a ritmo sostenuto per meno di mezz’ora.

"Il nostro studio dimostra che una sessione di allenamento non dev’essere intensa per produrre effetti anti-infiammatori – osserva la dottoressa Hong -. Da venti minuti a mezz’ora di attività fisica moderata, come camminare a ritmo sostenuto, potrebbero essere sufficienti. Le persone affette da malattie infiammatorie croniche dovrebbero sempre consultare il proprio medico per conoscere il piano terapeutico più appropriato per la loro condizione, ma sapere che l'esercizio fisico potrebbe agire come un anti-infiammatorio rappresenta un eccitante passo avanti”. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Colesterolo alto: cosa mangiare a Natale?

Ecco i cibi consigliati e quelli da evitare da mangiare durante le feste per chi soffre di colesterolo alto

Esagerare a cena mette in pericolo il cuore

Il cuore delle donne corre il rischio maggiore

Proteggi il tuo cuore con pasta integrale, peperoncino, caffè e cioccolato fondente

Gli alimenti, se scelti con cura e cucinati nella maniera giusta, sono i veri farmaci del futuro

DOLCI, online il nostro nuovo corso di cucina

Dolci squisiti senza zucchero ma con dolcificanti naturali più sani, senza farine raffinate e senza latte

L’aspartame è pericoloso per la salute?

Ecco cosa dicono alcuni studi recenti e come sono regolamentati in Europa gli additivi alimentari

Corsi - Prevenzione a tavola

Mela rosa dei Sibillini utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative

Lo dimostrano i risultati di uno studio dell'Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto

Scampi e gamberi italiani pieni di microplastiche

I ricercatori delle Università di Cagliari e delle Marche hanno scovato un'alta concentrazione nei crostacei

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno

La scoperta dei ricercatori americani: Bisogna includerlo nella propria alimentazione

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli integratori non sostituiscono un’alimentazione corretta né i farmaci

Il Ministero della Salute ha stilato un Decalogo per il corretto uso degli integratori: "non esistono prodotti miracolosi"

Dott. Berrino: “Come contrastare l’obesità infantile”

I nostri bambini assumono troppi zuccheri e troppe proteine. La colpa? L'esempio sbagliato dei genitori

Sbucciare una melagrana in meno di un minuto

Vale la pena imparare a sbucciare questo frutto perché si tratta davvero di un concentrato di proprietà benefiche per il nostro organismo

Contengono più calorie le castagne arrostite, bollite o secche?

Il metodo di cottura influisce molto sul contenuto calorico delle castagne

10 validissimi motivi per mangiare i semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà straordinarie e benefici per il nostro organismo

È tempo di barbabietole, ricchissime di benefici

Riduce la pressione del sangue, migliora le prestazioni fisiche e mentali, stimola il dimagrimento

Corbezzolo, il preziosissimo frutto autunnale

Alla scoperta del corbezzolo, frutto presente nelle aree mediterranee, ricco di proprietà e dai mille usi in cucina