I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Superato picco influenza, in Italia 19 anziani morti

Oms conferma forme gravi anziani. Albania e Francia più colpite

Pubblicato il 26/01/2017 da

L’influenza batte in ritirata e, seppure solo nella scorsa settimana abbia allettato ben 458mila italiani, ha ormai superato il picco epidemico. Tuttavia, continuano ad aumentare le forme gravi e complicate, che hanno portato fino ad oggi alla morte di ben 19 anziani. Mentre sono stati oltre 3,4 milioni gli italiani colpiti dall’inizio della stagione.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: I cibi che prevengono l’influenza

Secondo il nuovo rapporto epidemiologico InfluNet, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), nella settimana dal 16 al 22 gennaio, è diminuito il numero di casi di influenza: è stato pari a 7,55 per mille assistiti, a fronte degli 8,59 della scorsa settimana. In tutte le Regioni italiane è in corso il periodo epidemico e le più colpite sono Val d’Aosta e PA di Trento e Sardegna. La fascia di età pediatrica è quella in cui il virus circola più facilmente: nell’ultima settimana, tra i bambini sotto i cinque anni l’incidenza è stata di 19,27 casi per mille assistiti e si è osservato un aumento del numero dei casi dopo la riapertura delle scuole. Tutte anziane, invece, le vittime. Il Monitoraggio dell’andamento delle forme gravi e complicate di influenza riportato dal rapporto FluNews, dall’inizio della stagione, segnala 96 casi gravi. Di questi, quelli deceduti sono finora 19, quattro dei quali nell’ultima settimana, colpiti in particolare dal virus A/H3N2. Il 94% dei casi gravi e il 100% dei decessi presentava almeno una patologia cronica pre-esistente come malattie cardiovascolari (70%), respiratorie croniche (62%), diabete (46%) e obesità (17%).

Dopo aver “superato il picco stagionale in anticipo rispetto agli anni precedenti”, l’influenza continua a colpire, non solo in Italia, ma in molti altri Paesi del mondo, soprattutto in Asia orientale e nel resto d’Europa. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), dal 26 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017, il virus A (H3N2) resta quello predominante e la maggior parte dei virus circolanti è simile a quelli contenuti nei vaccini per la stagione 2016-2017. In Europa, conferma l’Oms, l’attività influenzale è stata elevata, e “le persone di età superiore ai 65 anni sono state quelle più frequentemente associate a forme gravi di infezione. In particolare, secondo il rapporto Flu News Europa, l’incidenza registrata risulta molto elevata in Albania, media in Francia, Svizzera e Irlanda, relativamente bassa in Italia. In Nord America, l’attività influenzale ha continuato ad aumentare, così come in Asia. Nel sud-est asiatico, così come nei paesi dell’America centrale e meridionale, è rimasta invece bassa. (Ansa)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di “Prevenzione a tavola”.

banner basso postfucina

Vuoi ricevere una ricetta gratis al mese? LASCIA LA TUA MAIL QUI e preparati ad assaporare una ricetta buona e salutare!



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Combattere il caldo con la giusta alimentazione

Alcuni cibi e abitudini possono aiutarci a sopportare meglio le alte temperature di questo periodo

Treccine di mais senza glutine

Queste treccine si preparano in pochi minuti e si accompagnano benissimo ad una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta naturale

Pesche all’aroma di lavanda

Luglio ormai è arrivato e ci concediamo una ricetta fresca e nutriente, perfetta per la stagione estiva

Borragine in crosta

Una ricetta molto stuzzicante, squisita ma anche semplicissima da preparare

Portulaca, la pianta infestante ottima per la salute (e una ricetta)

Gli usi nella medicina tradizionale sono noti sin dall'antichità, vi proponiamo una ricetta sfiziosa e veloce per riscoprirne tutti i benefici

Corsi - Prevenzione a tavola

Risotto ai sapori di bosco con porcini e mirtilli

Dalle bontà dell'orto e del bosco, un risotto originale e squisito ispirato a un'antica ricetta, preparato a partire da riso integrale già cotto

Insalata di lenticchie con salsa al profumo di menta

Comoda anche da portare a lavoro, proponiamo una freschissima insalata di lenticchie con asparagi in salsa preparata con la menta

Amarene, visciole e marasche: sicuri di conoscere queste varietà?

Il ciliegio acido si distingue in diverse categorie: le amarene, le visciole e le marasche.

Corsi - Prevenzione a tavola

Insalata di barbabietola con granola di noci

Come preparare una deliziosa insalata a base di barbabietola con funghi in salsa agro e granola di noci

8 buoni motivi per mangiare le albicocche

Proteggono gli occhi, la regolarità intestinale, contrastano i sintomi della menopausa e riducono la glicemia: ecco perché le albicocche fanno così bene

Pancake senza glutine con giuggiole

Una ricetta squisita, facilissima e naturalmente dolce

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Ciliegie, il regalo di fine primavera (e una ricetta)

Da metà maggio la natura ci regala le ciliegie, un frutto ricco di vitamine e sali minerali, ma povero di calorie: uno spuntino perfetto

La ricetta dei Pisarei e fasò

Oggi impariamo a preparare i pisarei, classici gnocchetti di farina e pan grattato della provincia di Piacenza conditi con fagioli borlotti e pomodoro