I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Superato picco influenza, in Italia 19 anziani morti

Oms conferma forme gravi anziani. Albania e Francia più colpite

Pubblicato il 26/01/2017 da Prevenzione a tavola

L'influenza batte in ritirata e, seppure solo nella scorsa settimana abbia allettato ben 458mila italiani, ha ormai superato il picco epidemico. Tuttavia, continuano ad aumentare le forme gravi e complicate, che hanno portato fino ad oggi alla morte di ben 19 anziani. Mentre sono stati oltre 3,4 milioni gli italiani colpiti dall'inizio della stagione.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: I cibi che prevengono l'influenza

Secondo il nuovo rapporto epidemiologico InfluNet, coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss), nella settimana dal 16 al 22 gennaio, è diminuito il numero di casi di influenza: è stato pari a 7,55 per mille assistiti, a fronte degli 8,59 della scorsa settimana. In tutte le Regioni italiane è in corso il periodo epidemico e le più colpite sono Val d'Aosta e PA di Trento e Sardegna. La fascia di età pediatrica è quella in cui il virus circola più facilmente: nell'ultima settimana, tra i bambini sotto i cinque anni l'incidenza è stata di 19,27 casi per mille assistiti e si è osservato un aumento del numero dei casi dopo la riapertura delle scuole. Tutte anziane, invece, le vittime. Il Monitoraggio dell'andamento delle forme gravi e complicate di influenza riportato dal rapporto FluNews, dall'inizio della stagione, segnala 96 casi gravi. Di questi, quelli deceduti sono finora 19, quattro dei quali nell'ultima settimana, colpiti in particolare dal virus A/H3N2. Il 94% dei casi gravi e il 100% dei decessi presentava almeno una patologia cronica pre-esistente come malattie cardiovascolari (70%), respiratorie croniche (62%), diabete (46%) e obesità (17%).

Dopo aver "superato il picco stagionale in anticipo rispetto agli anni precedenti", l'influenza continua a colpire, non solo in Italia, ma in molti altri Paesi del mondo, soprattutto in Asia orientale e nel resto d'Europa. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), dal 26 dicembre 2016 all'8 gennaio 2017, il virus A (H3N2) resta quello predominante e la maggior parte dei virus circolanti è simile a quelli contenuti nei vaccini per la stagione 2016-2017. In Europa, conferma l'Oms, l'attività influenzale è stata elevata, e "le persone di età superiore ai 65 anni sono state quelle più frequentemente associate a forme gravi di infezione. In particolare, secondo il rapporto Flu News Europa, l'incidenza registrata risulta molto elevata in Albania, media in Francia, Svizzera e Irlanda, relativamente bassa in Italia. In Nord America, l'attività influenzale ha continuato ad aumentare, così come in Asia. Nel sud-est asiatico, così come nei paesi dell'America centrale e meridionale, è rimasta invece bassa. (Ansa)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina

Vuoi ricevere una ricetta gratis al mese? LASCIA LA TUA MAIL QUI e preparati ad assaporare una ricetta buona e salutare!



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Riso integrale al pesto di fave con profumo di menta

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta semplice, veloce, sfiziosa

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati