Olio di girasole e mais, non adatto per friggere

L’olio di semi di girasole e di semi di mais, se utilizzati per la frittura, sprigionano elementi tossici fino a duecento volte più dei limiti indicati dall’Oms. Tradotto: sono potenzialmente cancerogeni.

IN ALTO: LA NUTRIZIONISTA CONSIGLIA L’OLIO MIGLIORE PER FRIGGERE

A lanciare l’allarme è il quotidiano britannico Telegraph. Secondo quanto riporta l’estensore dell’articolo, Robert Mendick, il livello di pericolosità di olio di semi di girasole e di semi di mais è stato sostanzialmente ignorato e quindi sottovalutato. Secondo l’Università De Montfort di Leicester, in particolare,  gli oli di semi di girasole o mais, comunemente usati per la frittura, proprio una volta usati per friggere conterrebbero aldeidi tossici per quantità cento o duecento volte superiori rispetto ai limiti posti dall’Organizzazione mondiale della Sanità. (Fonte)

Leggi anche Diabete: olio d’oliva riduce aumento glicemia dopo i pasti

Noi della Fucina.it abbiamo trattato l’argomento già tempo fa, grazie alla dottoressa Cevoli che ci ha spiegato che ogni olio è adatto a una modalità di cottura differente, viste le sue caratteristiche costitutive. Soprattutto per la frittura il problema sta nel punto di fumo, quel momento in cui l’olio sprigiona sostanze tossiche. In alto il video della nutrizionista Cevoli che spiega qual è l’olio migliore per friggere! 

Condividi il post

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

I nostri corsi
sono validati da:

© Prevenzione a tavola - Partita Iva: 02739610992 - REA: 507759