I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La nuova cura (italiana) che sconfigge il cancro al cervello dei bambini

E' più efficace e meno tossica

Pubblicato il 17/01/2017 da Prevenzione a tavola

Il più diffuso tumore al cervello dei bambini si può curare con una nuova terapia messa a punto, dopo 10 anni di studio, da un gruppo di ricercatori dell'Istituto di biologia cellulare e  neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibcn-Cnr) di Roma.

Le cure oggi

Il tumore cerebrale dell'infanzia è oggi curato con trattamenti ad alta tossicità, come la radioterapia, che lasciano nei pazienti danni gravi, tra cui disturbi cognitivi permanenti e neoplasie secondarie. La terapia si basa, in pratica, sul blocco della proliferazione delle cellule giovani che poi diventano neuroni con delle sostanze tossiche.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO: Lo operano al cervello, ma la sua reazione lascia tutti senza parole

Come funziona la nuova terapia

A far scomparire il tumore al cervello (medulloblastoma), anche se ha già iniziato a svilupparsi, è Il trattamento con la proteina Cxcl3 (chemokina). lo hanno dimostrato una serie di studi sullo sviluppo dei neuroni nel cervello e nel cervelletto (neurogenesi).

Se questa proteina manca c'è un aumento notevole della frequenza del medulloblastoma. Cosa succede?

I precursori cerebellari, cioè le cellule giovani che poi diventano neuroni, non riescono più a migrare al di fuori della zona proliferativa alla superficie del cervelletto e tendono a diventare cellule tumorali.Quando le cellule giovani rimangono troppo a lungo nella zona proliferativa diventano più suscettibili alle mutazioni che determinano una proliferazione incontrollata. La chemokina forza la migrazione fuori la zona proliferativa del cervelletto verso la parte interna, sfruttando la plasticità residua delle cellule tumorali. Si blocca quindi il rpogramma di sviluppo del tumore.

Il trattamento per un mese con la proteina Cxcl3, che sembra essere priva di tossicità, per via intracerebellare, a due mesi da quando il tumore ha iniziato a svilupparsi, fa scomparire completamente il medulloblastoma.

Lo studio è pubblicato su Frontiers in Pharmacology.

Passi futuri

  • Si sta ora studiando l'applicabilità nell'uomo di questo trattamento.
  • Resta da chiarire se la plasticità delle cellule giovani tumorali, ossia la capacità di differenziare dopo la migrazione, rimane negli stadi più avanzati del tumore.
  • La nuova terapia potrebbe essere aplicat alla sindrome di Gorlin, dove il tumore al cervello è trasmesso geneticamente, e quindi la sua insorgenza è più prevedibile e monitorabile sin dalle fasi iniziali di sviluppo. (Agi)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina

Vuoi ricevere una ricetta gratis al mese? LASCIA LA TUA MAIL QUI e preparati ad assaporare una ricetta buona e salutare!



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali