I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Mangia funghi tossici avrà bisogno di un trapianto di fegato

E' accaduto a Brindisi

Pubblicato il 08/11/2016 da Prevenzione a tavola

Ingerisce funghi altamente tossici e ora la sua vita è appesa ad un filo, legato alla urgente necessità di un trapianto di fegato. È accaduto venerdì scorso a San Donaci quando un 57enne si è risvegliato con fortissimi dolori addominali, accompagnati da vomito e diarrea. Il tutto in conseguenza di un risotto consumato la sera prima con funghi raccolti da lui stesso nel bosco tra San Donaci e Cellino. Funghi risultati poi - come accertato dagli esperti - della specie più nota per la sua pericolosità: l’Amanita phalloides.

GUARDA IL VIDEO IN ALTO: Come riconoscere i funghi tossici

Resosi conto della gravità della situazione, l’uomo si è presentato al Pronto Soccorso del “Perrino” di Brindisi, dove è stato allertato il micologo reperibile dell’Asl, il quale, a seguito della descrizione fornita dall’interessato ed esaminati gli esemplari portati dai familiari, ha formulato la diagnosi, interessando subito del caso il Centro Anti Veleni di Milano per il “protocollo” da attuare in caso d’intossicazione. È stato altresì disposto anche l’esame della ricerca della “a-amanitina” nelle urine, esame che si effettua presso il laboratorio dell’ospedale di Foggia. L’esito è stato quanto di più negativo non potesse immaginarsi, atteso che ne è stato rilevato un alto contenuto: la dose letale nell’uomo è stata quantificata in 0,1 mg/kg di peso corporeo, mentre nel 57enne ne è stata accertata 20 mg/kg. In conseguenza di ciò, i sanitari del “Perrino” nella mattinata di ieri hanno disposto il trasferimento presso la struttura del Policlinico di Bari al Centro Trapianti Fegato. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner basso postfucina

Vuoi ricevere una ricetta gratis al mese? LASCIA LA TUA MAIL QUI e preparati ad assaporare una ricetta buona e salutare!



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta