I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ipertensione, più a rischio chi si addormenta guardando la Tv

Lo suggerisce uno studio condotto in Giappone

Pubblicato il 11/10/2016 da Prevenzione a tavola

Addormentarsi guardando la Tv potrebbe essere un campanello d'allarme dell'ipertensione? A suggerirlo è uno studio giapponese presentato a Roma in occasione del Congresso della Società Europea di Cardiologia (Esc), secondo cui gli uomini vanno a dormire più presto se soffrono di pressione alta.

Lo studio ha incluso oltre 2.400 individui di età compresa tra i 40 e i 60 anni ed ha svelato che in media gli uomini che soffrono di ipertensione (ma non le donne) si coricano 18 minuti prima rispetto agli altri. Non solo, spesso il loro sonno è più disturbato, e coricarsi prima non significa dormire di più.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner-basso-post-fucina

Secondo Nobu Sasaki, ricercatore dell'Hiroshima University che ha presentato questi risultati al Congresso Esc, l'associazione potrebbe essere dovuta alla stanchezza indotta dal peggiore stato di salute di chi soffre di ipertensione, che lo porterebbe ad andare a dormire presto. Sasaki non esclude però nemmeno la possibilità che i problemi di pressione vadano ad alterare l'orologio biologico interno all'organismo, facendo comparire presto la stanchezza e provocando risvegli precoci al mattino.

LEGGI ANCHE: Il sonnellino dura più di un’ora? Rischi il diabete di tipo 2

L'associazione potrebbe però essere anche contraria. In altre parole, la tendenza ad addormentarsi presto potrebbe essere il segnale di problemi di pressione. Tuttavia, gli esperti ritengono improbabile che dormire più a lungo possa aiutare a combattere l'ipertensione. Non solo, non è detto nemmeno che questa tendenza sia un buon indicatore della presenza di ipertensione; per questo per il momento lo strumento migliore per riconoscerla precocemente restano i controlli regolari della pressione. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore