I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ipertensione, più a rischio chi si addormenta guardando la Tv

Lo suggerisce uno studio condotto in Giappone

Pubblicato il 11/10/2016 da Prevenzione a tavola

Addormentarsi guardando la Tv potrebbe essere un campanello d'allarme dell'ipertensione? A suggerirlo è uno studio giapponese presentato a Roma in occasione del Congresso della Società Europea di Cardiologia (Esc), secondo cui gli uomini vanno a dormire più presto se soffrono di pressione alta.

Lo studio ha incluso oltre 2.400 individui di età compresa tra i 40 e i 60 anni ed ha svelato che in media gli uomini che soffrono di ipertensione (ma non le donne) si coricano 18 minuti prima rispetto agli altri. Non solo, spesso il loro sonno è più disturbato, e coricarsi prima non significa dormire di più.

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola".

banner-basso-post-fucina

Secondo Nobu Sasaki, ricercatore dell'Hiroshima University che ha presentato questi risultati al Congresso Esc, l'associazione potrebbe essere dovuta alla stanchezza indotta dal peggiore stato di salute di chi soffre di ipertensione, che lo porterebbe ad andare a dormire presto. Sasaki non esclude però nemmeno la possibilità che i problemi di pressione vadano ad alterare l'orologio biologico interno all'organismo, facendo comparire presto la stanchezza e provocando risvegli precoci al mattino.

LEGGI ANCHE: Il sonnellino dura più di un’ora? Rischi il diabete di tipo 2

L'associazione potrebbe però essere anche contraria. In altre parole, la tendenza ad addormentarsi presto potrebbe essere il segnale di problemi di pressione. Tuttavia, gli esperti ritengono improbabile che dormire più a lungo possa aiutare a combattere l'ipertensione. Non solo, non è detto nemmeno che questa tendenza sia un buon indicatore della presenza di ipertensione; per questo per il momento lo strumento migliore per riconoscerla precocemente restano i controlli regolari della pressione. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mela rosa dei Sibillini utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative

Lo dimostrano i risultati di uno studio dell'Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto

Scampi e gamberi italiani pieni di microplastiche

I ricercatori delle Università di Cagliari e delle Marche hanno scovato un'alta concentrazione nei crostacei

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno

La scoperta dei ricercatori americani: Bisogna includerlo nella propria alimentazione

Gli integratori non sostituiscono un’alimentazione corretta né i farmaci

Il Ministero della Salute ha stilato un Decalogo per il corretto uso degli integratori: "non esistono prodotti miracolosi"

Dott. Berrino: “Come contrastare l’obesità infantile”

I nostri bambini assumono troppi zuccheri e troppe proteine. La colpa? L'esempio sbagliato dei genitori

Corsi - Prevenzione a tavola

Sbucciare una melagrana in meno di un minuto

Vale la pena imparare a sbucciare questo frutto perché si tratta davvero di un concentrato di proprietà benefiche per il nostro organismo

Contengono più calorie le castagne arrostite, bollite o secche?

Il metodo di cottura influisce molto sul contenuto calorico delle castagne

10 validissimi motivi per mangiare i semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà straordinarie e benefici per il nostro organismo

Corsi - Prevenzione a tavola

È tempo di barbabietole, ricchissime di benefici

Riduce la pressione del sangue, migliora le prestazioni fisiche e mentali, stimola il dimagrimento

Corbezzolo, il preziosissimo frutto autunnale

Alla scoperta del corbezzolo, frutto presente nelle aree mediterranee, ricco di proprietà e dai mille usi in cucina

La frutta secca non fa ingrassare e protegge dalle malattie cardiovascolari

Un nuovo studio indica quanti grammi mangiarne tutti i giorni per evitare l'aumento di peso

Salutiamo l’estate con i corsi di Prevenzione a tavola a metà prezzo

Fino a lunedì 23 settembre 2019, giorno dell'equinozio d'autunno

Fichi, il frutto di fine estate alleato dell’intestino

Antiossidanti e antinfiammatori. Ecco la ricetta della marmellata di fichi senza zucchero

La pizza contrasta alcune malattie e allunga la vita

Deve però essere preparata in Italia con ingredienti italiani: la pizza vince l'Ig Nobel 2019 per la medicina

Troppo sale, grassi e zuccheri nella carne ‘vegetale’

Una ricerca analizza hamburger, falafel, salsicce, polpette a base di tofu, soia e cereali. I risultati non sono entusiasmanti.