I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Un italiano su 4 con dolore cronico, 4mln non hanno cure

Il primo ottobre la giornata 'Cento città contro il dolore'

Pubblicato il 27/09/2016 da Prevenzione a tavola

Dalla cefalea all'artrite, dall'endometriosi al mal di schiena, fino ai tumori: oltre un italiano su quattro, pari a 13 milioni, soffre di dolore cronico. Per curarli, tra costi diretti e indiretti, si spendono ben 36 miliardi di euro l'anno, ma ben quattro milioni di loro non riescono ad accedere a cure appropriate. La denuncia viene la Fondazione per la Ricerca sul Dolore Isal, in occasione della presentazione, tenutasi oggi presso la Biblioteca Spadolini del Senato, della giornata "Cento città contro il dolore" che si terrà sabato primo ottobre.

Saranno 135 le città coinvolte nell'iniziativa che mira a portare capillarmente la sensibilizzazione e l'informazione sul tema. "Pur essendoci gli strumenti legislativi - sottolinea il presidente Isal, William Raffaeli - ancora spesso le cure non sono appropriate. Il 22% dei pazienti con questo problema dichiara di non aver avuto alcun orientamento. Solo il 26% di chi ne avrebbe bisogno è riuscito a ottenere la prescrizioni di oppioidi, mentre restano in cima alla lista dei farmaci più prescritti gli antifiammatori non steroidei, dai noti effetti collaterali". A esser coinvolti saranno centri commerciali, piazze, farmacie, strutture sanitarie dove si terranno convegni e saranno allestiti stand informativi, mentre negli ambulatori di terapia del dolore si terranno visite gratuite. "Lo spirito della campagna vede un tema sanitario calato in una dimensione sociale", perché "il diritto a non soffrire inutilmente è sancito dalla legge ma non basta, va fatto entrare nella cultura quotidiana del paese", sottolinea Walter Ricciardi, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità.

"Spesso - conferma l'ex ministro della Salute Livia Turco, coordinatrice dell'Osservatorio sul dolore - manca la consapevolezza da parte dei cittadini che il dolore può essere attenuato e che è un diritto poterlo fare. Non è solo un problema di risorse ma dell'importanza che gli si da rispetto alla salute delle persone. Il tema deve esser considerato una priorità politica".(ANSA).



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore