I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Fertility day: ritirato opuscolo e aperta indagine

Revocato l'incarico al direttore della comunicazione. Polemica anche perchè le foto, accusate di razzismo, era state usate in altre occasione

Pubblicato il 22/09/2016 da Prevenzione a tavola

E' di nuovo bufera sul Fertility day, questa volta per un presunto messaggio razzista nella copertina di uno degli otto opuscoli della campagna di promozione. In quello dedicato agli stili di vita si vedono due aree con due immagini diverse: per le buoni abitudini da promuovere campeggiamo immagini di ragazzi bianchi e sorridenti. Nella seconda sui ''cattivi compagni'' compare invece l'immagine di alcuni ragazzi di colore e con capigliatura rasta. Molte le reazioni sui social da Twitter a Facebook.

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ''ha dato mandato ai propri Uffici di accertare perché l'immagine visionata e vidimata dal Gabinetto non corrisponda esattamente a quella apparsa sul sito''. Lo ha reso noto il ministero dopo le accuse di razzismo rivolte al Ministero della salute per una immagine contenuta in uno degli opuscoli della nuova campagna del Fertility Day. Ritirato l'opuscolo e aperta anche una indagine interna. Revocato infine l'incarico al direttore generale per la comunicazione del ministero.

Ecco le foto della prima campagna

Tanti gli utenti che su Twitter commentano la nuova immagine, dopo le polemiche delle scorse settimane sulla prima campagna cancellata dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. ''E' uno scherzo, i buoni usi dei bianchi e i cattivi dei neri, ma se e' vero chi fa le campagne per il Fertility Day''. ''Un nuovo imbarazzante capitolo'' commenta un altro utente, e ancora ''buoni#bianchi, cattivi#neri''. ''Il razzismo e' negli occhi di chi guarda, noi pensiamo alla prevenzione'', replica il ministero della Salute. Le immagini stock contestate sono state per altro utilizzate in altre occasioni: per una campagna Usa contro la droga e, quella con i giovani sorridenti, per una stuttura denstistica.

Mentana, è Norimberga della pubblicità regresso - "Qualcuno ha deciso di sabotare il ministero della salute. La contrapposizione tra coppie da spot del dentifricio (a colori) e nero con drogate (virati seppia) per contrapporre gli stili di vita è da tribunale di Norimberga della pubblicità regresso". A scriverlo su Facebook il giornalista Enrico Mentana, commentando un opuscolo del Fertility Day.

Saviano,comunicazione non più sessista ma razzista  - "Parliamo di stili di vita. Il Ministero della Salute invita a frequentare giovani ariani (ragazzi biondissimi, sullo sfondo l'azzurro del mare) e ad abbandonare le cattive compagnie (ragazzi neri, capelli afro che fumano da bong). Ma chi sono i consulenti della comunicazione della ministra Lorenzin? I creativi che immaginano di poter proporre simili campagne? Dopo la débâcle del Fertility Day, la ministra ci riprova con una comunicazione razzista (e non più sessista): nero uguale cattivo e biondo uguale buono. Siamo ancora a questo?"Così su Facebook lo scrittore e giornalista Roberto Saviano, che aveva criticato anche la prima campagna del Fertility Day.

Alla Camera mozione censura Sinistra Italiana - Sinistra Italiana, si apprende da fonti parlamentari, ha presentato una mozione di censura sul Fertility Day, che cadrà nella giornata di domani. Nella mozione, che definisce l'iniziativa del ministro Beatrice Lorenzin una "campagna di comunicazione aggressiva e ricattatoria", si impegna il governo a prendere nettamente le distanze dalle scelte e dalle decisioni assunte dal titolare del ministero della Salute, con atti concreti e immediati riconsiderando nel merito e nel metodo le proposte e le iniziative prese sul Fertility Day, si apprende dalle stesse fonti. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Riso integrale al pesto di fave con profumo di menta

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta semplice, veloce, sfiziosa

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati