I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Agroalimentare: l’andamento del comparto ortofrutticolo

Già nel 2015 consumi di frutta e ortaggi avevano registrato una crescita del 3%

Pubblicato il 15/09/2016 da Prevenzione a tavola

La fiera Macfrut di Rimini, dedicata al settore ortofrutticolo, sta per partire sotto i migliori auspici (inizierà il 14 settembre e terminerà il 16 dello stesso mese). Dalle rilevazioni di Macfrut Consumer’s sui primi sei mesi dell’anno, infatti, il comparto gode di ottima salute.

Tra gennaio e giugno i consumi delle famiglie italiane di frutta e ortaggi hanno infatti registrato una crescita del 2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, arrivando a toccare le 3,47 milioni di tonnellate di prodotti ortofrutticoli acquistate.

In particolare, a trainare la crescita dei consumi del comparto, sono stati soprattutto gli acquisti di frutta, aumentati nel primo semestre del 2016 del 3% rispetto ad un anno prima (a 2,18 milioni di tonnellate). Più lieve, invece, la crescita dei consumi di ortaggi per i quali è stato registrato un +1% (a 1,88 milioni di tonnellate).

Numeri importanti, che contribuiscono positivamente alla crescita dell’intero agroalimentare, uno dei settori di attività economica più importanti per il nostro Paese, il cui valore aggiunto nel 2015, secondo l’Istat, è cresciuto del 4,2% in valori correnti e del 2,3% in volume.

Già alla fine dello scorso anno si era registrata una variazione positiva dopo un biennio di contrazioni. Mentre nel 2013 e nel 2014, infatti, i consumi erano scesi al di sotto delle otto milioni di tonnellate, nel 2015 si è registrato un +3%, portando i volumi d’acquisto di prodotti ortofrutticoli a 8.151.415 tonnellate. Un risultato al quale hanno contribuito il +3,7% dei consumi di frutta e il +2,2% degli ortaggi. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

Corsi - Prevenzione a tavola

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia