I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Brividi e succo di limone, i 9 consigli anti-stress da rientro

I consigli dell'esperta

Pubblicato il 13/09/2016 da Prevenzione a tavola

L'inizio della scuola segna la fine delle vacanze estive: se è vero che gli adulti hanno ripreso da tempo il lavoro, "l'apertura dell'anno scolastico fa aumentare vertiginosamente i livelli di stress", come spiega Serena Missori, specialista in endocrinologia e diabetologia, nutrizione, cefalee. "Traffico, colazioni da preparare, sveglia quando fuori è ancora buio - afferma l'espera - bambini assonnati da vestire mettono a repentaglio il benessere riconquistato durante le ferie".

"Tuttavia - prosegue Missori - è possibile, con dei piccoli stratagemmi, trovare soluzioni che semplificano la giornata e ci fanno guadagnare un alleato prezioso e senza prezzo: il tempo". E si può anche sfruttare il 'potere' del respiro, dell'acqua fredda e le virtù del limone.

"Ecco dunque - dice Missori - 9 suggerimenti che metto personalmente in pratica per superare al meglio l'inerzia mattutina" e vincere lo stress:

1) Utilizza acqua fredda sui polsi e poi sul viso. I brividi risvegliano immediatamente e sono una vera rivelazione quando si è assonnati.

2) Bevi un bicchiere d'acqua con succo di limone appena sveglio. Il succo di limone è acido, ma aiuta ad alcalinizzare il corpo donando una sferzata d'energia.

3) Muoviti: "Un corpo in movimento tende a rimanere tale - assicura Missori - mentre un corpo a riposo tende a rimanere a riposo. Fai un paio di minuti di yoga, saltelli, anche con i bambini che si divertiranno tantissimo e si prepareranno prima, piuttosto che essere chiamati e richiamati dai genitori con un timbro di voce irritato".

4) Inizia la giornata immaginando il risultato finale che vuoi raggiungere. "Se ti è utile puoi anche scriverlo - suggerisce l'esperta - Se hai bambini in età scolastica chiedi loro quale gioco vorrebbero fare al rientro affinché sappiano che li aspetta anche qualcosa di divertente".

5) Non utilizzare mai il telefono in bagno, risparmierai almeno 30 minuti. I tuoi amici, contatti, colleghi, possono aspettare qualche minuto e puoi goderti un po' di privacy senza perdere la cognizione del tempo per poi dover correre all'impazzata per riuscire a fare tutto.

6) Imposta la colazione e il pranzo la sera prima, sia per te sia per i bambini; prepara già la tavola per la colazione, scegli i frullati e prepara gli ingredienti secchi nel frullatore la sera prima e aggiungi il liquido poco prima della colazione. In 30 secondi sarà tutto pronto. Quando prepari la cena, lascia da parte del cibo per il pranzo del giorno dopo e disponilo in appositi contenitori in frigorifero, metti un post-it sulla porta di casa con su scritto 'pranzo in frigo', e mettilo in borsa prima di uscire.

7) La sera metti gli snack direttamente nella borsa, così come negli zaini dei bambini; se sono abbastanza grandi e autonomi puoi affidare loro questo piccolo compito.

8) "Inizia la giornata con un 'grazie' e un 'buongiorno' - consiglia ancora Missori - questo predisporrà la tua menta alla soluzione dei problemi e non allo scoraggiamento".

9) Non dimenticare di respirare. Quando ci sia alza molto presto e sia hanno i minuti contati, "si respira in modo superficiale e velocemente. Questo aumenta lo stato di ansia e preoccupazione. Prenditi un minuto per focalizzare l'attenzione sul respiro, inspira profondamente gonfiando bene il torace ed espira via tutta l'aria, preferibilmente davanti a una finestra aperta", conclude l'esperta. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?