I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I bambini non dovrebbero andare a scuola così presto

Campanella suona presto al mattino?Pagella maschi ne risente

Pubblicato il 08/09/2016 da Prevenzione a tavola

Ragazzi che arrancano tra i banchi di scuola e ragazze sempre prime della classe? Il gap maschi-femmine sul fronte del successo scolastico e accademico potrebbe almeno in parte avere origine da differenze fisiologiche nei ritmi sonno/veglia tra i due sessi coi maschi che hanno più difficoltà a svegliarsi presto e sopportano meno la carenza di sonno.

E' quanto suggerisce una ricerca pubblicata sulla rivista di 'IZA' - Institute for the Study of Labor a Bonn.

Condotto da ricercatori dell'Università di Davis lo studio si basa sull'analisi di 240 mila voti assegnati nel corso di prove in classi della scuola media e delle superiori, dove gli studenti alternavano l'inizio delle lezioni al mattino o al pomeriggio. Il senso della ricerca era vedere se in qualche modo l'inizio ritardato delle lezioni influisse sul rendimento scolastico.

E' piuttosto comune vedere che a scuola le ragazze vanno meglio dei ragazzi; le differenze si vedono già nelle classi elementari quando le bambine iniziano subito a dimostrarsi più brave nella lettura.

Studi precedenti hanno dimostrato che le ragazze tendono ad andare a letto prima dei coetanei maschi, sono più attive al mattino a resistono notevolmente di più alla carenza di sonno.

Così gli esperti hanno voluto indagare se la normale fisiologia del sonno in età adolescenziale fosse in qualche modo da chiamare in causa per il gap nel rendimento scolastico tra maschi e femmine. Hanno visto che quando le lezioni iniziavano con orario posticipato il rendimento dei maschi saliva.

Secondo le loro stime, quindi, fino al 16% delle differenze nel rendimento scolastico di maschi e femmine sono spiegabili con un problema di differenti ritmi del sonno e potrebbero essere alleviate posticipando un po' l'inizio delle lezioni al mattino. Dato il sentore diffuso che i giovani oggi dormano meno di quanto abbiano bisogno, la ricerca suggerisce che il suono della campanella presto al mattino sia svantaggioso specie per i maschi. Ansa



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Corsi - Prevenzione a tavola

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore