I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Sla: morto Salvatore Usala, leader battaglie malati

E' spirato nel pomeriggio all'ospedale Marino di Cagliari

Pubblicato il 07/09/2016 da Prevenzione a tavola

Salvatore Usala, un combattente in sedia a rotelle. Negli ultimi anni, colpito ma mai abbattuto dalla Sla, poteva parlare solo con un macchinario che traduceva in suono le sue indicazioni. O attraverso la moglie, infaticabile, sempre accanto a lui, puntando lo sguardo su una lastra di plastica trasparente con le lettere. Eppure di rumore ne ha fatto tanto: 'Tore' era diventato, con le sue battaglie, il paladino dei diritti dei malati gravissimi contro silenzi, ritardi e omissioni delle istituzioni. Tutto questo a furia di presidi sotto il sole e sotto la pioggia, a Cagliari di fronte alla Regione o all'assessorato alla Sanità, a Roma davanti al Ministero.

Lotte dure: scioperi della fame e della sete e minacce di non ricaricare la bombola del respiratore. Se ne è andato ieri pomeriggio, all'ospedale Marino di Cagliari, davanti al Poetto, a 63 anni. La Sla, come diceva lui con l'ironia che lo ha sempre contraddistinto anche nei momenti più duri, era diventata la sua 'amante' dal 2004. Da alcune settimane le sue condizioni di salute si erano aggravate. Ma anche quest'estate era andato all'assalto della Regione a luglio con uno dei suoi ultimatum: "Da oggi sono in sciopero della fame totale - tuonava in un comunicato stampa datato 6 luglio - meglio morto che essere preso in giro da dilettanti allo sbaraglio". E qualcosa la otteneva sempre. Fondi per i disabili gravi di tutta Italia, progetti per sostenere le famiglie che non ce la facevano più.

E quando le istituzioni non mantenevano le promesse o tardavano a farlo, via con un'altra manifestazione di protesta. In compagnia di altri malati oppure da solo. Era riuscito a far arrivare a casa sua, in una stretta stradina del centro storico di Monserrato, addirittura due ministri, della Salute e del Welfare, Renato Balduzzi ed Elsa Fornero. Due ore di confronto per le risorse per la non autosufficienza. Con Tore che trattava alla pari: ascoltava, rilanciava e minacciava ulteriori mobilitazioni. Era il 2012. Naturalmente era diventato il numero uno del Comitato nazionale 16 novembre, punto di riferimento delle battaglie di tutta Italia. In nome del diritto alla salute sancito dalla Costituzione. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo