I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ospedali italiani nel mirino dei pirati informatici

Un software infetta i sistemi informatici e cripta i dati della vittima

Pubblicato il 22/07/2016 da Prevenzione a tavola

In gergo lo chiamano 'cryptolocker': è un software che infetta i sistemi informatici e cripta i dati della vittima, paralizzando interi 'repository', depositi in cui vengono archiviate le informazioni. Dopo l'attacco, sul Pc compare una schermata con le modalità da seguire per pagare un riscatto, unica chance per vedere liberati i propri file. La valuta richiesta: 'bitcoin', moneta elettronica. Un modo facile e veloce per fare cassa. Ma non sempre il pagamento sortisce l'effetto sperato. Da tempo è questo il nuovo incubo degli ospedali di tutto il mondo, italiani compresi. Di recente almeno 4 grandi strutture sanitarie private tra Milano e Roma sono finite sotto ricatto dei pirati informatici attraverso un cryptolocker e hanno chiesto aiuto a esperti del settore per innalzare i sistemi di sicurezza e mettersi al riparo da nuovi attacchi.

Uno di loro, Carlo Del Bo, Security Executive Advisor di S.T.E. Spa con sede a Roma, società attiva nella cyber security, analizza il fenomeno per l'AdnKronos Salute. Un viaggio sulle strade oscure che portano miniere di dati preziosi dai computer delle corsie agli abissi più profondi della Rete. Nei casi italiani che Del Bo ha potuto verificare, le vittime hanno dovuto gestire la crisi, ma non hanno pagato il riscatto perché avevano fatto da poco un 'backup' delle informazioni prese di mira. La richiesta si aggirava sui 15-20 mila euro, ma in generale il valore dei riscatti può essere più alto e cresce a seconda del danno arrecato e della qualità dei dati attaccati.

Poteva andare peggio, come insegnano le esperienze di centri ospedalieri negli Stati Uniti. I numeri dei centri italiani hackerati sono più alti di quanto si immagini, assicura l'esperto, ma non sempre le strutture sono consapevoli di eventuali furti subiti. La minaccia degli 'intrusi digitali' è destinata a crescere, avverte Del Bo: "Negli ultimi due anni gli attacchi contro gli ospedali si sono intensificati" e il trend prosegue. Continua a leggere...



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Corsi - Prevenzione a tavola

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente