I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Gli effetti devastanti dello smog sulla pelle

Rughe, macchie e invecchiamento precoce

Pubblicato il 19/07/2016 da Prevenzione a tavola

L'inquinamento atmosferico fa invecchiare prematuramente i volti degli abitanti delle città, accelerando la formazione di rughe e macchie della pelle. E' l'allarme lanciato da una ricerca scientifica sul 'Journal of Investigative Dermatology', secondo cui lo smog può anche essere legato a un peggioramento di problemi cutanei come l'eczema e l'orticaria.

E' noto ormai che l'aria 'velenosa' provoca milioni di morti premature ogni anno per malattie polmonari e cardiache, ed è stata collegata anche al diabete e a problemi di salute mentale. Ma forse il suo impatto più visibile, i danni causati alla pelle, inizia a essere compreso solo ora. A indagarlo il team di Jean Krutmann, direttore dell'Istituto di ricerca Leibniz per la medicina ambientale (Germania).

L'inquinamento atmosferico nelle aree urbane, la maggior parte del quale proviene dal traffico, comprendeminuscole particelle chiamate particolati, biossido di azoto e sostanze chimiche come gli idrocarburi policiclici aromatici. "Quello che è chiaro è che i particolati sono un problema per la pelle", dice Krutmann, il cui lavora ha dimostrato che queste molecole aumentano le macchie e le rughe. Ma con il suo lavoro ha dimostrato che anche il biossido di azoto facilita l'invecchiamento.

La verifica è avvenuta esaminando la popolazione di Germania e Cina e ha evidenziato che le macchie sulle guance sono aumentate del 25% con un piccolo aumento dell'inquinamento, pari a 10 microgrammi di biossido di azoto per metro cubo. Capire esattamente come l'inquinamento atmosferico provochi questi danni alla pelle è ancora prematuro, secondo il Krutmann: "Stiamo iniziando solo ora ad approfondire i meccanismi. Ma molte delle sostanze inquinanti sono in grado di passare facilmente attraverso la pelle e causare una varietà di impatti". (Fonte)

Le nostre news in tempo reale su Telegram! Unisciti: https://telegram.me/lafucinanews



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero