I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Troppa carne rossa un danno per i reni

Con più alte quantità cresce rischio insufficienza renale

Pubblicato il 13/07/2016 da Prevenzione a tavola

Mangiare molta carne rossa può essere un danno per i reni. Aumenta infatti il rischio di sviluppare insufficienza renale, un disturbo per il quale questi organi non riescono del tutto o in buona parte a svolgere le proprie normali funzioni depurative. Al contrario, altre fonti di proteine possono preservarne la salute. È quanto emerge da uno studio della National University of Singapore, pubblicato sulla rivista Journal of the American Society of Nephrology.

LEGGI ANCHE: Efsa, carni suine crude prima causa epatite E in Europa

Gli studiosi hanno preso in esame i dati del Singapore Chinese Health Study, uno studio su 63.257 cinesi adulti a Singapore. Il consumo di carne rossa era per il 97 per cento costituito da quella di maiale, mentre altre fonti di proteine erano pollame, pesce o frutti di mare , uova, latticini, soia e legumi.

I partecipanti allo studio sono stati seguiti per oltre 15 anni e i risultati hanno mostrato che il consumo di carne rossa era fortemente associato a un aumentato rischio di insufficienza renale in una maniera strettamente dipendente dalle dosi. Coloro che mangiavano le più alte quantità di carne rossa avevano un rischio del 40% più elevato di sviluppare insufficienza renale rispetto a chi invece ne consumava le quantità più basse.

Nessuna associazione è stata trovata, al contrario, con pollame , pesce, uova o latticini , mentre la soia e legumi sembravano avere un effetto leggermente protettivo. Sostituire sistematicamente una delle porzioni di carne rossa con altre proteine contribuiva invece a ridurre il rischio fino al 62%. (Fonte)

Inizia subito a cucinare e mangiare sano prevenendo le malattie croniche: acquista il Corso online di "Prevenzione a tavola" a 70 € invece che 95.

banner basso postfucina



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.