I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Bambina di 2 anni in rianimazione per la dieta vegana

Denutrita e lenta nei movimenti: la causa sarebbe una severa carenza di vitamina B12

Pubblicato il 29/06/2016 da
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

È arrivata all’Ospedale Gaslini di Genova in gravissime condizioni la bimba di solidue anni cresciuta con un regime alimentare totalmente vegano. La piccola, orafuori pericolo, è stata trasferita in un normale reparto di degenza. Il suo quadro clinico iniziale era stato ritenuto preoccupante: presentava un peso nettamente inferiore alla media, scarsa reattività e rallentamento dei movimenti.

Tutti i sintomi sarebbero stati causati dai bassissimi valori di emoglobina e dal una importante carenza di vitamine, soprattutto la B12, che potevano determinare conseguenza neurologiche e muscolari.

GUARDA IL VIDEO SHOCK IN ALTO

Secondo la prima ricostruzione fatta dalla struttura sanitaria, la bambina sarebbe stata allevata a lungo dalla madre che segue la dieta vegana, vale a dire un regime che esclude ogni tipo di cibo di origine animale, e dallo svezzamento in poi sarebbe stata avvita allo stesso genere di alimentazione.

Il caso è stato segnalato agli assistenti sociali. I genitori hanno spiegato di essere stati sempre premurosi e di essersi sempre preoccupati di soddisfare i bisogni della figlia. Adesso i medici stanno svolgendo analisi per accertare che la paziente non soffra di patologie ereditarie che potrebbero aggravare ulteriormente il suo malessere. (Articolo e Video TgCome)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pancake senza glutine con giuggiole

Una ricetta squisita, facilissima e naturalmente dolce

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Ciliegie, il regalo di fine primavera (e una ricetta)

Da metà maggio la natura ci regala le ciliegie, un frutto ricco di vitamine e sali minerali, ma povero di calorie: uno spuntino perfetto

La ricetta dei Pisarei e fasò

Oggi impariamo a preparare i pisarei, classici gnocchetti di farina e pan grattato della provincia di Piacenza conditi con fagioli borlotti e pomodoro

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che proteggono occhi e vista

La salute degli occhi e il corretto funzionamento della vista passano anche dalla tavola. Ecco i cibi che contrastano o prevengono malattie degenerative oculari, come glaucoma e cataratta)

Crostata con kanten alle ciliegie

Oggi prepariamo una torta squisita, con la base della crostata e la parte superiore di kanten di ciliegie

10 buoni motivi per mangiare fragole

Via libera alla stagione delle fragole, il frutto squisito e ottimo per la salute

Corsi - Prevenzione a tavola

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

Ricevi il tuo attestato di Prevenzione a tavola!

Ecco come fare per riceverlo

Tortine di mele con pasta madre

Il nostro Chef Francesco, dopo averci insegnato come preparare e rinfrescare la Pasta madre, ci regala una splendida e dolcissima ricetta

Come riutilizzare in cucina le foglie dei carciofi

In molti non sanno che le foglie esterne dei carciofi, quelle che di solito buttiamo, non solo sono commestibili ma sono anche buonissime. Ecco come cucinarle

Troppo alcol in quarantena danneggia sistema immunitario

E quindi, oltre al rischio di sviluppare dipendenza, rende più esposti alle infezioni

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.