I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Fa una piccola operazione, si sveglia con l’accento britannico

Texana colpita da'sindrome accento straniero', solo 100 casi

Pubblicato il 27/06/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ha un bel sorriso nuovo e parla con un sofisticato accento tutto britannico: e’ successo ad una donna del Texas – nata e cresciuta nella terra dell’accento del Sud degli Stati Uniti, con le parole che rotolano dolci – dopo essersi svegliata dall’anestesia generale per un intervento alla mandibola ed ai denti.

Lisa Alamia – questo il nome della signora che in tutta la sua vita non si e’ mai allontanata dal nativo Texas,ne’ ha frequentato alcuno con accento ‘british’ – e’ stata colpita dalla rarissima ‘sindrome dell’accento straniero’. Una vera e propria malattia che causa un disturbo della parola, alterando come le persone parlano in modo da provocare un accento straniero.

GUARDA IL VIDEO IN ALTO CON L’ACCENTO DI LISA ALAMIA

“Quando sono tornata a casa dall’intervento i miei figli pensavano che scherzassi, io ero scioccata e confusa” , ha raccontato Alamia. Ma dopo essere stata sottoposta ad una serie di test neurologici da cui tutto e’ risultato normale, a parte il nuovo sofisticato accento, la diagnosi e’ stata confermata.

Secondo gli esperti, la sindrome e’ rarissima – si contano 100 casi in 100 anni in tutto il mondo – e misteriosa, in alcuni casi e’ causata da un danno cerebrale, in altri no.

Non c’e’ cura per la malattia: il nuovo accento puo’ essere permanente o, raramente, diminuire nel tempo. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui TV:


NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi ricchi di Omega 3

Non sottovalutare il potere degli Omega 3, anti-infiammatorio naturale che contrasta psoriasi, colesterolo alto e protegge la vista

I carciofi sono facili da preparare: come pulirli e due ricette

L'autunno e l'inverno sono le stagioni perfette per gustare i carciofi: ecco come pulirli, prepararli e gustarli

Come preparare una deliziosa vellutata di carote e patate

Ingredienti e procedimento per una squisita vellutata, sana e nutriente

I cibi che fanno tornare il buonumore in inverno

Ecco i cibi che sorreggono il nostro umore, in quanto aiutano il rilascio di serotonina e rinforzano il sistema immunitario

Vivere più a lungo? Basta bere tè tre volte a settimana

Un nuovo studio afferma che il tè riduce il rischio di malattie cardiovascolari e il tasso di mortalità

Corsi - Prevenzione a tavola

Il cibo influenza subito la qualità del seme maschile

Troppi zuccheri peggiorano la qualità dello sperma, dieta sana la migliora. Ecco cosa mangiare

Il peperoncino allunga la vita: dimezza rischio di morte per ictus e infarto

Una buona notizia per gli amante del piccante, specie per chi lo usa 4 volte alla settimana

Colesterolo alto: cosa mangiare a Natale?

Ecco i cibi consigliati e quelli da evitare da mangiare durante le feste per chi soffre di colesterolo alto

Corsi - Prevenzione a tavola

Esagerare a cena mette in pericolo il cuore

Il cuore delle donne corre il rischio maggiore

Proteggi il tuo cuore con pasta integrale, peperoncino, caffè e cioccolato fondente

Gli alimenti, se scelti con cura e cucinati nella maniera giusta, sono i veri farmaci del futuro

DOLCI, online il nostro nuovo corso di cucina

Dolci squisiti senza zucchero ma con dolcificanti naturali più sani, senza farine raffinate e senza latte

L’aspartame è pericoloso per la salute?

Ecco cosa dicono alcuni studi recenti e come sono regolamentati in Europa gli additivi alimentari

Mela rosa dei Sibillini utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative

Lo dimostrano i risultati di uno studio dell'Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto

Scampi e gamberi italiani pieni di microplastiche

I ricercatori delle Università di Cagliari e delle Marche hanno scovato un'alta concentrazione nei crostacei

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno

La scoperta dei ricercatori americani: Bisogna includerlo nella propria alimentazione