I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Due porzioni di cereali al giorno riducono rischio di morte del 9%

Una revisione dei risultati di 45 studi, appena pubblicata dal British Medical Journal

Pubblicato il 23/06/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Un gruppo di ricercatori dell’Imperial College di Londra, guidato da Dagfinn Aune, è intervenuto in merito alla pubblicazione dei risultati di uno studio pubblicato due giorni fa daCirculation e condotto presso l’Università di Boston, in cui si evidenzia che ogni porzione aggiuntiva di cereali integrali consumata ogni giorno sarebbe legata ad una riduzione del rischio di morte per malattie cardiovascolari del 9% e a una riduzione del rischio di morte per cancro del 5%.

In particolare, i ricercatori londinesi hanno tenuto a precisare le dimensioni della porzione di cereali, che effettivamente erano poco chiare nell’articolo precedente.” Una porzione di cereali integrali – hanno precisato – può essere rappresentata da una mezza tazza di riso cotto, di farina d’avena cotta o di pasta cotta di grano intero al 100%, o da una fetta di pane integrale”.

GUARDA IL VIDEO IN ALTO: Dott.ssa Cevoli - La differenza tra cereali integrali, perlati e decorticati

Nella nuova revisione pubblicata dal BMJ – che ha considerato i dati di 45 studi che hanno coinvolto più di 700.000 persone, con un totale di 100.000 decessi durante il follow-up – i ricercatori hanno evidenziato la più grande differenza nel rischio di morte tra le persone che hanno mangiato due porzioni di cereali integrali al giorno, rispetto a coloro che non ne consumavano per niente. In particolare, chi consuma due porzioni di cereali integrali al giorno mostra un rischio minore di morte per malattia coronarica, malattie cardiovascolari, ictus, cancro, malattie respiratorie, malattie infettive e diabete.

Aune ha tenuto a precisare che questa revisione fornisce una valutazione più completa del consumo di cereali integrali in relazione alla mortalità e suggerisce i benefici del consumo di grosse quantità di cereali integrali in relazione al rischio di morte per diverse malattie. E ha aggiunto che probabilmente i benefici osservati si devono all’intero gruppo di sostanze ritrovabili nei cereali integrali. In conclusione, i cereali per la prima colazione, il pane integrale e la crusca sono stati associati con un minor rischio di malattie cardiovascolari, ma in linea generale, i tipi di grano specifici non sono stati studiati in modo più dettagliato. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo