In pesticidi sostanze che alterano ormoni, nuovi criteri Ue

Dopo mesi di attesa, polemiche e un pressing sempre più elevato anche da parte del Parlamento europeo, la Commissione Ue ha fissato i criteri per identificare i perturbatori endocrini nei pesticidi e biocidi, ovvero quelle sostanze, naturali e chimiche, che possono alterare il funzionamento del sistema ormonale e dunque provocare seri danni alla salute di uomini e animali. Si seguirà un approccio “fortemente scientifico” e si adotterà la definizione che ne dà l’Oms.

Bruxelles ha presentato due atti legislativi, che dovranno essere approvati da Consiglio e Parlamento, che elencano “i criteri scientifici che consentiranno una più accurata identificazione delle sostanze chimiche che sono perturbatori endocrini, nei pesticidi e nei biocidi”, si legge in una nota. Oltre ai criteri, la Commissione ha fissato una serie di iniziative per minimizzare l’esposizione ai perturbatori: nel breve termine punteranno su ricerca e cooperazione internazionale, nel medio termine sulla metodologia per i test, e nel lungo termine sulla regolamentazione. (Fonte)

Condividi il post

Crostata con kanten alle ciliegie

Oggi prepariamo una torta squisita a due strati, con la…

La ricetta dei Muffin alle carote con mandorle

La ricetta che vogliamo proporvi oggi è quella dei muffin,…

Cannellini con cipolle di Tropea marinata

Dopo le pillole di salute sui legumi sulla pagina di…

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Tieniti in-forma(to)

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

Connettiti con noi sui social

Leggi le ultime e goditi i video su

© Prevenzione a tavola - Partita Iva: 02739610992 - REA: 507759



I nostri corsi sono validati da: