Gli italiani ‘privatizzano’ la salute

Gli italiani si rivolgono sempre più al privato quando si tratta della propria salute, segnala il Censis, perché si fidano poco della sanità pubblica e si aspettano di attendere a lungo nel caso optino per quest’ultima.

Nel 2015 si sono spesi per cure private 34,5 miliardi di euro, il 3,2% in più rispetto a 2 anni prima. La spesa complessiva delle famiglie, nello stesso periodo, è aumentata della metà. Quanti ritengono che rivolgendosi al pubblico avrebbero speso per il ticket più o meno quanto spendono nel privato sono aumentati del 5,6%

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Oltre 10 milioni di italiani si affidano a cliniche e laboratori privati nel 72,6% dei casi per ridurre i tempi di attesa in cui incorrerebbero se la prestazione ricercata venisse erogata dal pubblico. Tra i motivi che spingono verso il privato vi sono anche gli orari di apertura: chi lavora poter desidera poter fare una visita o un esame al pomeriggio o di sabato rappresenta una comodità, anche perché, nel frattempo, Sono aumentati del 5,6% i pazienti che dicono che, rivolgendosi al pubblico, avrebbero speso per il ticket più o meno quanto spendono nel privato. Continua a leggere…

Condividi il post

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Tieniti in-forma(to)

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

Connettiti con noi sui social

Leggi le ultime su

Goditi i video su

© Prevenzione a tavola - Partita Iva: 02739610992 - REA: 507759



I nostri corsi sono validati da: