I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tonno avariato: picco di intossicati

Tre casi in una settimana. Ogni anno sessanta persone in pronto soccorso

Pubblicato il 13/06/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il dipartimento veterinario di Milano è in allerta. Tre persone, due donne e un uomo, che avevano cenato in tre diversi locali cittadini — un bar e due ristoranti italiani — con un menù a base di tonno (...«scottato con i pomodorini» o «in crosta di semi di sesamo»), sono finite in pronto soccorso con «sindrome sgombroide». Hanno cioè avuto una reazione allergica all’istamina, presente nel pesce in limiti decisamente superiori a quelli consentiti per legge, così grave da finire ricoverati. Ciò accade quando non viene rispettata la catena del freddo e, in una delle diverse fasi di lavorazione delle carni, il pesce rimane a contatto con l’aria e gli agenti batterici a temperature superiori allo Zero gradi.

GUARDA IL VIDEO SHOCK IN ALTO

In media ogni anno la Asl di Milano registra 60 casi di intossicazioni da «sindrome sgombroide». Una alla settimana. Il picco non può non preoccupare. Dal pronto soccorso, l’allarme passa agli esperti veterinari che si precipitano nel locale per l’ispezione. Inutile dire che bar e ristoranti sono stati momentaneamente chiusi e il tonno trovato nei frigo messo sotto sequestro e campionato. Ora si attende l’esito delle analisi dell’Istituto zooprofilattico di Brescia. Poi, in base ai risultati, potrebbe scattare una denuncia penale. Se risulterà, cioè, che nel locale è mancata la corretta procedura che consente alla materia prima di non diventare un pericolo per la salute pubblica (art.444 cp). Dai dati del Dipartimento veterinario , impegnato da sempre nei controlli anche sui locali di ristorazione oltre che in macellerie e gelaterie, emerge con chiarezza che la moltiplicazione di bar e ristoranti nasconde molta improvvisazione. Ai titolari del locale, uno di quelli ospitati nei grandi spazi dei Magazzini Generali in via Ripamonti, le cui cucine sono state chiuse venerdì notte a causa dell’ultima intossicazione, è stato imposto anche un corso intensivo di formazione. Mancavano da parte degli addetti alle cucine e alla dispensa le conoscenze elementari sulla corrette conservazioni degli alimenti. Quella che certamente ha chiunque possieda un freezer: se scongeli un prodotto, carne o pesce, non lo puoi più ricongelare. I casi registrati dalla Asl sono solo la punta dell’iceberg. Molti consumatori, infatti, possono registrare disturbi lievi e non sospettare che il colpevole del disagio sia il tonno. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Troppo sale, grassi e zuccheri nella carne ‘vegetale’

Una ricerca analizza hamburger, falafel, salsicce, polpette a base di tofu, soia e cereali. I risultati non sono entusiasmanti.

Queste bibite aumentano il rischio di morte

Studio condotto su dieci paesi relativo consumo di bibite, sia zuccherate sia con dolcificanti ipocalorici,

Mangi e non ingrassi? Ecco svelato il motivo

Un nuovo studio chiarisce ora il motivo di questa fortuna. E c'entrano le cellule adipose

Il vino rosso protegge l’intestino, combatte l’obesità e il colesterolo cattivo

Nuova ricerca rivela i benefici del vino rosso, basta anche un bicchiere ogni due settimane

Sindrome da rientro? Bastano 8 bicchieri d’acqua al giorno

Una corretta idratazione e una sana alimentazione garantiscono un ritorno più soft alla vita di tutti i giorni

Corsi - Prevenzione a tavola

Proteine vegetali per vivere più a lungo e in salute

Cala il rischio generale e quello per cause cardiovascolari, le conferme di un nuovo studio

Muore meno di malattie croniche chi mangia verdura, frutta e proteine vegetali

Questo dicono i risultati molto chiari di un nuovo studio

Due cibi potrebbero essere in grado di proteggere dalle demenze

La fosfatidilcolina potrebbe essere la sostanza protettiva contro l'Alzheimer e demenze

Corsi - Prevenzione a tavola

Come preparare il succo d’anguria in 1 minuto

Un'idea geniale e rinfrescante per questi giorni di caldo

Scottature al sole: i cibi che aumentano il rischio

Per proteggersi dalle scottature non basta mettere la crema, ma anche evitare alcuni alimenti

Alla scoperta della merendella, la deliziosa pesca calabrese

Incrocio tra pesca e mela, la merendella ha trovato in Calabria (e in alcune zone della Sicilia) il suo habitat naturale

Combattere il caldo con la giusta alimentazione

Alcuni cibi e abitudini possono aiutarci a sopportare meglio le alte temperature di questo periodo

Più tazzine di caffè non aumentano il rischio di cancro, ma cuore a rischio

E' quanto emerge da due studi vasti australiani

Ricotta di bufala: alimento anti-caldo, ricca di calcio e fosforo

Utile nel recupero dell'equilibrio energetico e per il reintegro dei sali minerali

Le bibite zuccherate potrebbero aumentare il rischio di cancro

Che fossero legate a diabete e obesità già lo si sapeva, ma adesso un motivo in più per non farne uso