I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tonno avariato: picco di intossicati

Tre casi in una settimana. Ogni anno sessanta persone in pronto soccorso

Pubblicato il 13/06/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il dipartimento veterinario di Milano è in allerta. Tre persone, due donne e un uomo, che avevano cenato in tre diversi locali cittadini — un bar e due ristoranti italiani — con un menù a base di tonno (...«scottato con i pomodorini» o «in crosta di semi di sesamo»), sono finite in pronto soccorso con «sindrome sgombroide». Hanno cioè avuto una reazione allergica all’istamina, presente nel pesce in limiti decisamente superiori a quelli consentiti per legge, così grave da finire ricoverati. Ciò accade quando non viene rispettata la catena del freddo e, in una delle diverse fasi di lavorazione delle carni, il pesce rimane a contatto con l’aria e gli agenti batterici a temperature superiori allo Zero gradi.

GUARDA IL VIDEO SHOCK IN ALTO

In media ogni anno la Asl di Milano registra 60 casi di intossicazioni da «sindrome sgombroide». Una alla settimana. Il picco non può non preoccupare. Dal pronto soccorso, l’allarme passa agli esperti veterinari che si precipitano nel locale per l’ispezione. Inutile dire che bar e ristoranti sono stati momentaneamente chiusi e il tonno trovato nei frigo messo sotto sequestro e campionato. Ora si attende l’esito delle analisi dell’Istituto zooprofilattico di Brescia. Poi, in base ai risultati, potrebbe scattare una denuncia penale. Se risulterà, cioè, che nel locale è mancata la corretta procedura che consente alla materia prima di non diventare un pericolo per la salute pubblica (art.444 cp). Dai dati del Dipartimento veterinario , impegnato da sempre nei controlli anche sui locali di ristorazione oltre che in macellerie e gelaterie, emerge con chiarezza che la moltiplicazione di bar e ristoranti nasconde molta improvvisazione. Ai titolari del locale, uno di quelli ospitati nei grandi spazi dei Magazzini Generali in via Ripamonti, le cui cucine sono state chiuse venerdì notte a causa dell’ultima intossicazione, è stato imposto anche un corso intensivo di formazione. Mancavano da parte degli addetti alle cucine e alla dispensa le conoscenze elementari sulla corrette conservazioni degli alimenti. Quella che certamente ha chiunque possieda un freezer: se scongeli un prodotto, carne o pesce, non lo puoi più ricongelare. I casi registrati dalla Asl sono solo la punta dell’iceberg. Molti consumatori, infatti, possono registrare disturbi lievi e non sospettare che il colpevole del disagio sia il tonno. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ma è vero che gli spinaci contengono così tanto ferro?

E se Popeye, il nostro Braccio di Ferro, coi suoi spinaci ci avesse ingannati per tutto questo tempo? L'ISS fa chiarezza

Ecco come insaporire i cibi senza usare il sale

Dalle spezie alle ricette, come mangiare meno salato

Sorpresa: la pasta a cena non disturba il sonno e non fa ingrassare

Parola di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet Public Health

Ecco perché il cedro fa così bene

Il cedro, una sorpresa in cucina e per la salute, dall'agrume simbolo della prevenzione oncologica

Bentornati asparagi, alleati della nostra salute

Con il mese di marzo possiamo salutare calorosamente i nuovi arrivati di stagione: gli asparagi!

Corsi - Prevenzione a tavola

Un panconiglio con crema di nocciola

Unaricetta buona e sana, senza zuccheri aggiunti ovviamente e con farina semintegrale

Crostata testa di moro, ma non solo e sempre cioccolato

Un'alternativa alla solita crostata al cioccolato, ma più buona e sana

Pasta fresca, online il nostro nuovo corso di cucina

Imparare a preparare la pasta fatta in casa partendo da farine non raffinate e ingredienti genuini

Corsi - Prevenzione a tavola

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo