I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Dhea, la pillola che ringiovanisce di 20 anni mente e corpo: è davvero miracolosa?

Stimola il corpo a produrre testosterone ed estrogeni anche quando si è in età avanzata. Attenti agli effetti collaterali

Pubblicato il 07/06/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Rimanere “eternamente giovani” è il sogno di ogni donna che con l’avanzare dell’età va inevitabilmente incontro a rughe e segni del tempo. Finalmente, però, arriva la soluzione ideale per loro. Si chiama Dhea, abbreviazione di deidroepiandrosterone, ed è una piccola capsula bianca che evita l’invecchiamento mentale e fisico della mezza età.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO SHOCK

In America, si può acquistare il farmaco in qualsiasi farmacia e negli ultimi tempi è diventato particolarmente popolare poiché le donne sulla cinquantina che lo hanno utilizzato ne sottolineano gli incredibili benefici. Basterebbe assumerlo per un mese per vedere dei risultati immediati: il proprio aspetto migliora, così come anche la memoria e la capacita di pensiero, per non parlare della vita sessuale. Insomma, una semplice pillola farebbe tornare la vitalità che si aveva a 20 anni. Si tratta di un vero e proprio sogno che diventa realtà per tutte quelle che non riescono proprio ad accettare la comparsa delle rughe e dei segni dell’invecchiamento.

Peccato solo che abbia dei terribili effetti collaterali. Dhea agisce sul corpo in modo da stimolare la produzione di estrogeni e testosterone, che con l’avanzare dell’età e con l’arrivo della menopausa tendono a scomparire. La cosa  fa sì che l’organismo non funzioni più in modo sano e naturale, tanto che a volte causa acne, pelle grassa, diradamento dei capelli. L'uso eccessivo di Dhea potrebbe però compromettere le proprie condizioni di salute, meglio dunque cominciare a fare i conti con l’avanzare dell’età il prima possibile: in fondo è solo una nuova fase della propria vita. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero