I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco perché il fumo danneggia anche i denti

I fumatori hanno un microbioma della bocca molto diverso sia da quello degli ex fumatori che dei non fumatori

Pubblicato il 20/05/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Abbiamo parlato molto spesso di fumo, evidenziando gli effetti positivi di quando si smette e più frequentemente gli effetti pericolosi sulla salute, in particolar modo per le donne in gravidanza. Ora un nuovo studio pubblicato sul The ISME Journal fa il punto anche sugli effetti del fumo sull'insieme dei batteri "buoni" presenti nella nostra bocca, sensibilmente ridotti.

Il microbioma è l'insieme del materiale genetico dei batteri presenti in un determinato ambiente. Già in un articolo passato avevamo spiegato quanto i batteri fossero importanti per una buona salute, al punto da determinare l'efficacia di una dieta. Non stupisce dunque che anche alcuni batteri della bocca possano avere ruoli importanti.

IN ALTO IL VIDEO: Come sbianca i denti in tre minuti

Un gruppo di ricercatori ha cercato di studiare l'effetto del fumo su questa popolazione, analizzando più di 500 non fumatori, quasi 600 ex fumatori e un centinaio di fumatori. Il risultato è stato che nei fumatori è stato rilevato un microbioma della bocca molto diverso sia dagli ex fumatori che dai non fumatori: coloro che non fumavano da almeno dieci anni avevano recuperato completamente il microbioma delle persone non fumatrici.

Ma quali cambiamenti sono stati notati? Come descritto su FondazioneVeronesi.it, i fumatori presentano uno sbilanciamento delle specie batteriche, con un aumento del 10% di Streptococchi, batteri che rovinano i denti, e una diminuzione dei Procteobacteria, organismi che favoriscono l'abbattimento di sostanze dannose prodotte dal fumo.

Tra gli effetti dannosi del fumo, quindi, anche quello di modificare la popolazione batterica della bocca, favorendo il danneggiamento dei denti e limitando la protezione dalle sostanze tossiche prodotte dal fumo. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Corsi - Prevenzione a tavola

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia