I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Zika: Oms, rischio concreto arrivo in Ue, in Italia moderato

In Europa sono tre le zone considerate ad alto rischio

Pubblicato il 18/05/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La probabilità dell'arrivo di focolai di virus Zika in Europa è 'da lieve a moderata' a seconda del paese, con l'Italia che, insieme alla Francia, è considerata tra i Paesi più a rischio. Lo afferma un rapporto dell'ufficio europeo dell'Oms diffuso oggi.

Il rischio è stato definito sulla base di un punteggio dato dalla presenza di vettori, da eventuali precedenti focolai di malattie come Chikungunya e Dengue, causate da patogeni 'parenti' di Zika, dalla connettività con gli altri paesi e dalla densità della popolazione. Nella Regione Europea dell'Oms, che comprende 53 paesi, tre zone sono considerate ad alto rischio per la presenza della zanzara Aedes Aegypti, il vettore principale del virus, e sono l'isola portoghese di Madeira e le aree che si affacciano sul mar Nero della Georgia e della Russia.

IN ALTO IL VIDEO DELLE AREE A RISCHIO

Diciotto paesi dell'area mediterranea hanno un rischio moderato dovuto alla presenza della zanzara tigre, e fra questi Francia e Italia hanno il punteggio più alto (rispettivamente 8,13 e 8,12). Il resto dei paesi europei ha un rischio basso o nullo, soprattutto data l'assenza di vettori. Il rapporto contiene una serie di raccomandazioni per i paesi a rischio alto o moderato, dal rafforzamento del controllo dei vettori all'aumento delle capacità di effettuare test rapidi per individuare eventuali casi.

"Le nuove evidenze ci dicono che c'è un rischio che la malattia da virus Zika si diffonda - afferma Zsuzsanna Jakab, direttore regionale per l'Europa -. Chiediamo ai paesi con il rischio più alto di rafforzare la preparazione". (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?