I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Formaggio con latte contaminato: 7000 forme di formaggio sequestrate

Dopo trecento analisi risultate fuorilegge, oltre settemila forme di formaggio sequestrate

Pubblicato il 09/05/2016 da
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Sono cinque i caseifici bresciani a cui sarebbero state sequestrate delle forme di formaggio probabilmente contaminate da aflatossine. Di questi, però, solamente tre risulterebbero effettivamente indagati a margine dell’inchiesta sulla Procura di Brescia sul latte contaminato, in cui tra allevatori, produttori e distributori si conterebbero comunque un centinaio di persone indagate.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO DEI FORMAGGI CONTAMINATI

SEQUESTRI NEI CASEIFICI – Nel dettaglio, come riporta Brescia Today, nelle ultime settimane sono state sequestrate più di settemila forme di formaggio. Queste le aziende coinvolte: ben 4mila forme di formaggio sono state sequestrate alla Cabre di Verolanuova; stessa sorte, ma non è stato comunicato il numero delle forme sequestrate, per la Solat di Leno, il caseificio San Vitale di Seniga, il Giardino di Orzivecchi e la Gardalatte di Lonato. Le ultime due però non rientrerebbero nel “girone” dell’inchiesta.

LATTE CONTAMINATO – Nei casi di Giardino e Gardalatte non ci sarebbero avvisi di garanzia: la colpa sarebbe attribuibile ad un singolo socio conferitore, che avrebbe consegnato latte fuorilegge non comunicandolo ai caseifici inconsapevoli, ma mescolandolo al latte sano. In altri casi le responsabilità sarebbero più complesse: le aflatossine sono micotossine prodotte da funghi e muffe, altamente tossiche e addirittura considerate tra le sostanza più pericolose del pianeta. In condizioni ambientali favorevoli le spore colonizzano grano e mais. La contaminazione registrata anche in terra bresciana si sarebbe riscontrata in oltre 300 analisi diverse, dove le aflatossine sarebbero state presenti oltre i 50 nanogrammi al litro.

Chi l’ha comprato – scrive il Corriere della Sera – l’ha pagato anche solo 8 centesimi al litro. Per mesi i carabinieri del Nas hanno passato a setaccio decine di piccoli allevamenti e caseifici, che con il latte contaminato hanno prodotto migliaia di forme di formaggio in attesa del marchio Grana padano, provole, ma anche mozzarelle e ricotte. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che fanno invecchiare

Conoscere per evitare i cibi che causano l'invecchiamento del nostro organismo

La salute dei capelli passa dall’alimentazione

Anche la nostra dieta mediterranea ci può aiutare a mantenere e a riportare la salute nei nostri capelli

Riso con mandorle e friggitelli

Una ricetta sfiziosa e inusuale per sorprendere i vostri ospiti e deliziare il palato

Tortine di farro con marmellata al limone

La ricetta di oggi è perfetta sia per fare una colazione nutriente e golosa, sia per godersi una merenda squisita. Ecco cosa vi serve per prepararla e il procedimento

Come scegliere un dolcificante: tradizione o formule chimiche?

Eritritolo o malto? Ecco qualche strumento in più che ci possa guidare nella scelta del dolcificante più sano.

Corsi - Prevenzione a tavola

Estate, l’alimentazione corretta

Per tenere sotto controllo il caldo, per idratarsi correttamente e rinfrescarsi attraverso le scelte alimentari più corrette

Anguria beach, un fresco aperitivo

Concediamoci un po' di relax con un aperitivo estivo a base di anguria

Umeboshi: cos’è, benefici e ricette

Alla scoperta dell'Umeboshi, la prugna essiccata dalle meravigliose proprietà terapeutiche

Corsi - Prevenzione a tavola

Salsa verde all’acetosella

Anche se non conoscevo proprio questa pianta, nella mia ricerca di ricette tradizionali sono incappata in questa ricetta sfiziosa e semplicissima

Il Corso Base si arricchisce di un nuovo capitolo e due ricettari

La nostra scuola cerca di dare il meglio ogni giorno di più, per questo ci sembrava giusto fornire ulteriori strumenti di apprendimento e comprensione ai nostri allievi che vogliono cambiare la propria alimentazione

Stroncatura, l’antica ricetta calabrese

Oggi andiamo in Calabria per un primo che dentro contiene il sapore del mare e del grano, dei mercanti e dei contadini: la stroncatura è un piatto veloce che si prepara con pochissimi ingredienti

Menopausa, l’alimentazione che ne allevia i sintomi

Consigli alimentari e pratici per vivere la menopausa come un'opportunità e non come un disturbo

Migliaccio, una ricetta antica dal sapore unico

Ecco la mia ricetta del migliaccio, un dolce a base di miglio e guarnito con la composta di albicocche

Combattere il caldo con la giusta alimentazione

Alcuni cibi e abitudini possono aiutarci a sopportare meglio le alte temperature di questo periodo

Treccine di mais senza glutine

Queste treccine si preparano in pochi minuti e si accompagnano benissimo ad una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta naturale