I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Oms, nel mondo 3,2 miliardi di persone a rischio malaria

Progressi ma ancora molta strada da fare

Pubblicato il 27/04/2016 da

Nonostante i progressi degli ultimi anni, con la mortalità diminuita del 60% dal 2000 a oggi e lo status di ‘malaria free’ ottenuto dall’Europa pochi giorni fa, 3,2 miliardi di persone sono ancora a rischio di contrarre la malattia, che fa più di 400mila morti ogni anno. Lo ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che ha celebrato il 25 aprile il World Malaria Day.

Secondo il rapporto pubblicato oggi l’obiettivo di eliminare la malaria da almeno 35 Paesi entro il 2030 proclamato l’anno scorso è raggiungibile. Sono otto i Paesi fuori dall’Europa che nel 2014 hanno riportato zero casi, mentre altri otto ne hanno avuti meno di cento e 12 tra cento e mille. Lo scorso anno sono però stati riportati 214 milioni di nuovi casi in 95 Paesi. “L’efficacia degli strumenti usati finora è minacciata – scrive l’Oms -. La resistenza delle zanzare agli insetticidi è in aumento, così come quella del parassita a uno dei farmaci più usati. Per nuovi progressi servono nuovi strumenti che ad oggi non esistono, oltre a un miglioramento di quelli esistenti”.

In Italia, ricorda Stefano Vella, vicepresidente di Friends of the Global Fund Europe ed esperto di Salute globale dell’Istituto Superiore di Sanità, la malaria è stata debellata nel 1970, ma può sempre tornare se non verrà eliminata dal resto del mondo. “L’estrema globalizzazione dei nostri giorni – avverte Vella – consente spostamenti di persone, cose e anche di malattie, prima impensabili. Per questo è importante il ruolo del Fondo Globale che da solo a livello internazionale garantisce la metà dei finanziamenti mondiali per la lotta contro la malaria, l’80 per cento di quelli contro la tubercolosi e oltre il 20 per cento destinati all’Aids e ha contribuito a salvare milioni di persone nel mondo”. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pancake senza glutine con giuggiole

Una ricetta squisita, facilissima e naturalmente dolce

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Ciliegie, il regalo di fine primavera (e una ricetta)

Da metà maggio la natura ci regala le ciliegie, un frutto ricco di vitamine e sali minerali, ma povero di calorie: uno spuntino perfetto

La ricetta dei Pisarei e fasò

Oggi impariamo a preparare i pisarei, classici gnocchetti di farina e pan grattato della provincia di Piacenza conditi con fagioli borlotti e pomodoro

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che proteggono occhi e vista

La salute degli occhi e il corretto funzionamento della vista passano anche dalla tavola. Ecco i cibi che contrastano o prevengono malattie degenerative oculari, come glaucoma e cataratta)

Crostata con kanten alle ciliegie

Oggi prepariamo una torta squisita, con la base della crostata e la parte superiore di kanten di ciliegie

10 buoni motivi per mangiare fragole

Via libera alla stagione delle fragole, il frutto squisito e ottimo per la salute

Corsi - Prevenzione a tavola

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

Ricevi il tuo attestato di Prevenzione a tavola!

Ecco come fare per riceverlo

Tortine di mele con pasta madre

Il nostro Chef Francesco, dopo averci insegnato come preparare e rinfrescare la Pasta madre, ci regala una splendida e dolcissima ricetta

Come riutilizzare in cucina le foglie dei carciofi

In molti non sanno che le foglie esterne dei carciofi, quelle che di solito buttiamo, non solo sono commestibili ma sono anche buonissime. Ecco come cucinarle

Troppo alcol in quarantena danneggia sistema immunitario

E quindi, oltre al rischio di sviluppare dipendenza, rende più esposti alle infezioni

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.