I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Aflatossine nel latte: i controlli sul territori lariano

Raffica di controlli nelle stalle e nelle aziende che lavorano il latte

Pubblicato il 13/04/2016 da Prevenzione a tavola

Raffica di controlli nelle stalle e nelle aziende che lavorano il latte per individuare e distruggere eventuali alimenti contaminati dalle aflatossine. Fino al 5 aprile scorso, l’Ats Insubria – agenzia nata dalla fusione delle Asl di Como e Varese – ha effettuato 76 campionamenti, che nel 5,5% dei casi hanno avuto esito positivo. Il latte in questi casi è stato distrutto.

LEGGI ANCHE: Come sgonfiare naturalmente la pancia in 10 minuti

Il problema delle aflatossine nel latte interessa tutta la Lombardia e sarebbe legato in particolare al caldo anomalo e alla proliferazione di questa sostanza nei campi di mais, alimento poi utilizzato per le mucche da latte. Il 30 marzo scorso, la Regione ha approvato dunque un piano straordinario di sorveglianza «per dare una risposta rapida ed efficace al problema delle aflatossine nella filiera lattiero – casearia». In tutta la regione sono previsti 6mila controlli ufficiali straordinari nelle aziende zootecniche e negli stabilimenti di lavorazione del latte. La sorveglianza è già scattata anche sul territorio lariano e la gestione degli interventi è affidata all’Ats Insubria.

«In provincia di Como e Varese sono presenti 192 allevamenti di produzione di latte – fanno sapere dalla direzione dell’Ats – Il numero dei campionamenti ufficiali effettuati fino al 5 aprile scorso è di  76, con  una percentuale di positività del 5,5% circa, in linea con il dato regionale». Se i valori delle aflatossine risultano superiori ai limiti consentiti, come precisato ancora dall’Ats, «l’intervento prevede il sequestro e la distruzione del latte fino al rientro nei parametri previsti». «Il rientro – spiegano i tecnici dell’Ats – avviene dopo aver eliminato dalla razione gli alimenti contenenti aflatossine e verificato la qualità del latte prima con un controllo effettuato dallo stesso allevatore e in seguito attraverso un campionamento ufficiale effettuato dal servizio veterinario della Ats». Le positività, secondo quanto riferito dall’Ats sono in diminuzione. «Non ci siano rischi per il consumatore di prodotti a base di latte» ripetono dall’Agenzia di Tutela della Salute. (Fonte)

Approfondisci qui



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo