I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Capsula contro le placche aterosclerotiche: la proposta da Pisa

Viaggia nei vasi sanguigni per affrontare faccia a faccia l'aterosclerosi. Ecco di cosa si tratta

Pubblicato il 07/04/2016 da Prevenzione a tavola

Il suo nome è MicroVast e il suo obiettivo è rivoluzionare il modo viene afforntata la presenza di placche aterosclerotiche all'interno delle arterie. A parlarne al pubblico è stato Paolo Dario, docente di Ingegneria Biomedica e direttore dell'Istituto di Biorobotica della Scuola Sant'Anna di Pisa, che in occasione di una giornata a porte aperte promossa dalla Fondazione Pisa ha spiegato in cosa consiste il progetto MicroVast e quali sono i risultati finora raggiunti.

Dal punto di vista pratico MicroVast si presenta come una capsula comandata da una piattaforma robotica attraverso un sistema di locomozione magnetica. Una volta all'interno dei vasi sanguigni MicroVast può essere monitorata grazie agli ultrasuoni e liberare particelle magnetiche e microbolle con cui attaccare trombi e placche aterosclerotiche. Non solo, la capsula può anche recuperare eventuali frammenti generati dall'attacco grazie a un sistema di ancoraggio magnetico.

Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Pisa con ben 1,5 milioni di euro. I test condotti fino ad oggi hanno permesso di validare la piattaforma robotica sia in in vitro che ex vivo, dimostrare la possibilità di attaccare i trombi in vitro e, sempre in vitro, di recuperare eventuali frammenti. Inoltre è stata dimostrata la possibilità di rilasciare farmaci antinfiammatori all'interno dei vasi dopo la terapia.

Il prossimo obiettivo, ha spiegato Dario, sarà sviluppare varianti di MicroVast adatte all'uso clinico. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali