I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Acne, meno zuccheri per combatterla

C’è una diretta correlazione con la resistenza all’insulina

Pubblicato il 05/04/2016 da

Gli zuccheri ancora sul banco degli imputati. Per gli studiosi mandano in tilt il cervello e in alcuni casi aumentano il rischio di tumore. Ma hanno anche una responsabilità nella formazione dell’acne. Prima causa di ricorso al dermatologo e cruccio di circa il 79% dei ragazzi. “Esiste una correlazione diretta tra acne e resistenza all’insulina –  spiega Gabriella Fabbrocini, associato di dermatologia dell’Università di Napoli Federico II -. In un recente studio pubblicato su Clinical and Experimental Dermatology abbiamo scoperto che il 35% di maschi con acne esenza problemi di diabete mostrava una alterazione del profilo glicemico con resistenza all’insulina”.

“Quando questi soggetti sono stati sottoposti a un regime dietetico a basso contenuto di zuccheri – aggiunge – è stato riscontrato un miglioramento significativo dello stato delle lesioni acneiche in un periodo di 6 mesi”. Ridurre la presenza di cibi ad alto indice glicemico nella propria dieta, dunque, sembra una valida strategia per attenuare la maledizione dei brufoli sul viso.

“Se dovessimo stilare una dieta specifica contro l’acne, dovremmo quindi ripetere per filo e per segno i principi base di una sana alimentazione – prosegue Fabbrocini – È importante contrapporre a un basso apporto di carboidrati raffinati le giuste quantità di grassi, proteine, glucidi complessi e soprattutto fibre, sali minerali e vitamine, riscoprire il pesce e i legumi in almeno un paio di occasioni settimanali, limitare il sale e gli alcolici, e aumentare nel contempo l’apporto di alimenti vegetali (frutta e verdura) arrivando a consumarne almeno 4-5 porzioni al giorno”.

L’associazione tra insulino-resistenza e acne era già nota nelle pazienti con ovaio policistico, mentre era stata poco indagata nei soggetti di sesso maschile. “Una modulazione alimentare – spiega la ricercatrice – che contrasti la resistenza all’insulina non solo migliora lo stato della pelle acneica, ma migliora la prognosi nei soggetti che non rispondono alla terapia farmacologica”.

Per combattere l’acne quindi le armi sono le centrifughe e i succhi freschi a base di frutta a colazione, inserendo il più possibile alimenti arancioni e rossi, ricchi di beta-carotene, e frutti di bosco che contengono fitonutrienti importanti per la pelle. Alimenti probiotici come lo yogurt e cereali integrali che contengono zinco che ha un potente effetto antinfiammatorio. Pesce e alimenti ricchi di omega 3, acidi grassi essenziali che hanno potere antinfiammatorio, sono utili a trattare diverse problematiche che interessano la pelle, legumi che contengono zinco; noci e mandorle, alimenti ricchi di selenio, utile per la salute della pelle e potente antiossidante. Una manciata di mandorle al giorno o 2-3 noci del Brasile sono una dose sufficiente, rappresentano uno snack saziante e soprattutto sano. Moderazione anche col latte vaccino. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia

Con la soia diminuiscono le recidive di cancro al seno

La ricerca scientifica ha ampiamente dimostrato come il consumo di cibi tradizionali a base di soia riduca il rischio di recidive e mortalità

Quercetina: la molecola di frutta e verdura che contrasta il Covid-19

Si tratta della quercetina, contenuta in molti frutti, verdure e ortaggi comuni. E anche in vino rosso e thè. Ecco lo studio che dà una speranza in più nella lotta contro il coronavirus

Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

La torta che prepariamo oggi è un piacere per le pupille gustative e anche per gli occhi. Ecco la ricetta della Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

Le tortine di farro rivisitate da una nostra allieva

Valentina, una studentessa di Prevenzione a Tavola, ha realizzato una delle nostre ricette con qualche piccola variante che noi abbiamo molto apprezzato