I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La carta di alluminio è pericolosa?

Un oggetto che usiamo quotidianamente e di cui a volte abbiamo timore. I rischi sono reali?

Pubblicato il 04/04/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Carta di alluminio, carta stagnola, carta argentata. La si chiama in tanti modi diversi, la usiamo molto spesso e la consideriamo sicura. Sono però tanti i siti che riportano allarmi sulla sua pericolosità: c'è da fidarsi? I rischi sono veri?

Rassicuriamo i lettori: la carta di alluminio, se usata correttamente, non è pericolosa. Diciamo intanto che stiamo effettivamente parlando di una carta in alluminio laminato, mentre il nome stagnola è dovuto al fatto che un tempo si usavano carte a base di Stagno. Questo tipo di "carta" viene usata per conservare gli alimenti, oltre che per alcuni tipi di cottura, a causa della leggerezza e dell'alta conducibilità termica.

IN ALTO IL VIDEO: COME VIENE PRODOTTA LA CARTA D'ALLUMINIO

Si sa che l'alluminio non fa bene alla salute e per questo stanno crescendo le preoccupazioni sul fatto che un contatto con il cibo possa essere deleterio. Come scritto su Ilfattoalimentare.it, però, va innanzitutto precisato che le vaschette tipicamente usate per contenere gli alimenti sono rivestite internamente da materiale polimerico.

BufaleUnTantoAlChilo ha cercato di capire per bene se l'alluminio di vaschette e "carte" può essere considerato un pericolo e, come si legge, esistono fortunatamente numerose indicazioni preventive come l'etichettatura dei prodotti in alluminio e la segnalazioni di idoneità o meno in base a temperatura, tempo e tipo di alimento. L'obiettivo è sostanzialmente quello di evitare il più possibile la migrazione dell'alluminio.

La temperatura è chiave: si consiglia di conservare gli alimenti in alluminio refrigerato e per un tempo il più possibile minore per limitare la migrazione. A essere fondamentale è infatti la quantità, che fino a 60mg alla settimana è considerata tollerabile senza problemi: numerosi studi e documenti mettono in relazione la quantità di alluminio migrata nei cibi in base a tempi, temperatura e tipo di alimento e quello che si è visto è che i maggiori rischi si hanno con lunghi contatti, in luogo non refrigerato, con alimenti acidi o troppo salati. Si parla comunque di livelli non pericolosi, ma sono le stesse istituzioni a sconsigliarne l'uso in questi casi.

In conclusione, la carta di alluminio non è pericolosa, anche se conviene limitare il più possibile la conservazione per lunghi tempi e a temperatura ambiente, soprattutto per alimenti ricchi di acidi e sale. In ogni caso, si può sempre usare la pellicola. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali