I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Una tazzina di caffè al giorno allunga la vita e riduce rischio tumori

Bere un piccola dose di caffè ogni giorno potrebbe ridurre il rischio di sviluppare il cancro all'intestino

Pubblicato il 04/04/2016 da Prevenzione a tavola

Bere un piccola dose di caffè ogni giorno potrebbe ridurre significativamente il rischio di sviluppare il cancro all'intestino. E' la tesi sostenuta da alcuni ricercatori della University of Southern California, secondo i quali consumare solo una o due tazze di caffè al giorno ridurrebbe il rischio di neoplasie intestinali fino al 26 per cento. Come scrive 'The Independent', la percentuale tende ad abbassarsi drasticamente se si tratta di una tazzina di espresso.

"Gli effetti benefici del caffè variano a seconda del chicco, della tostatura e del metodo di preparazione - afferma Stephanie Schmit, autore principale dello studio pubblicato dalla American Association for Cancer Research - la buona notizia è che la diminuzione percentuale del cancro del colon-retto non è influenzata da un aroma o da un tipo particolare di caffè". La caffeina presente nel caffè, inoltre, non sarebbe la sola a 'proteggere' l'intestino, visto che gli stessi effetti benefici sono stati riscontrati anche in bevande decaffeinate.

Secondo i ricercatori, i responsabili delle proprietà benefiche della bevanda più amata dagli italiani sarebbero infatti antiossidanti e altre componenti chimiche. Anche se sembra ancora prematuro consigliare di bere più espresso per prevenire neoplasie intestinali, il coautore dello studio Stephen Gruber ha detto che "incoraggerà gli amanti del caffè a gioire del fatto che con la loro tazza di caffè quotidiana possono diminuire il rischio di sviluppare il cancro al colon-retto". "Prima di raccomandare il caffè come misura preventiva al cancro, però - conclude il ricercatore - abbiamo bisogno di svolgere ulteriori ricerche". (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?