I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Agrumi, mele, olio extravergine e pesce per prevenire ictus

Aprile mese della prevenzione sui cardini della dieta mediterranea

Pubblicato il 31/03/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Frutta e vegetali, in particolare agrumi, mele, pere e verdure a foglia. E poi olio extravergine di oliva, omega3 contenuti nel pesce, fibre, vitamina B6 e B12. La prevenzione dell'ictus cerebrale, seconda causa di morte a livello mondiale e la cui mortalità rischia di raddoppiare entro il 2020 a causa dell'invecchiamento della popolazione,inizia a tavola,da alcuni cardini della dieta mediterranea a cui è importante attenersi sin da piccoli. A ricordarlo è Alice Italia Onlus(Associazione per la lotta all'ictus cerebrale), che dedica il mese di aprile proprio alla prevenzione di questa malattia, possibile nell'80% dei casi, e darà vita a diverse iniziative di sensibilizzazione e di informazione con una testimonial d'eccezione, Valentina Vezzali.

IN ALTO: COME PREVENIRE L'ICTUS CON L'ALIMENTAZIONE

"Con campagne informative come 'Aprile mese della prevenzione' (per informazioni www.aliceitalia.org)-spiega Francesco Gaballo, vicepresidente dell'Associazione - intendiamo ridurre l'incidenza dell'ictus cerebrale e migliorare la qualità della vita delle persone colpite". In particolare- sottolineano gli esperti- il consumo di frutta e vegetali,come agrumi, mele, pere e verdure a foglia contribuisce molto alla protezione: un incremento di circa 200 grammi al giorno fa diminuire il rischio ictus rispettivamente del 32% e dell'11%.Un aumento del consumo di olio extravergine di oliva e' stato associato a una riduzione del 20% del rischio di ictus e dell'11% della mortalità, mentre se da una parte vanno consumati con moderazione sale, alcol e grassi saturi, omega3, fibre, vitamina B6 e B12, così come calcio e potassio diminuiscono il rischio. Tra i consigli consumare pesce almeno 2 volte a settimana, soprattutto salmone, pesce spada, pesce azzurro o trota, ridurre il sale (massimo 5 grammi al giorno), consumare almeno 3 porzioni di frutta e almeno 2 di verdura al giorno, limitare grassi e condimenti di origine animale, bere non più di 2 bicchieri di vino al giorno. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Corsi - Prevenzione a tavola

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Corsi - Prevenzione a tavola

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute