Vaccini, scandalo in Cina: vendita illegale per 88 milioni di dollari

Le autorità sanitarie della provincia orientale cinese di Shandong hanno reso pubblico un elenco di vaccini venduti illegalmente in 18 province del Paese a partire dal 2011. Si tratta di 12 vaccini, 2 immunoglobuline e un prodotto terapeutico, presumibilmente venduti da due donne, madre e figlia – riporta l’agenzia Xinhua – arrestate in Shandong.

Gli enti regolatori e la polizia cinese stanno cercando di rintracciare i vaccini alterati, che valgono più di 570 milioni di yuan (88 milioni di dollari), e hanno dato alle aziende farmaceutiche e ai distributori coinvolti la scadenza del 25 marzo per presentare informazioni sui prodotti. Anche se provenienti da produttori qualificati, infatti, i vaccini non sono stati trasportati in condizioni adeguate e quindi la loro qualità non può essere garantita. Per questo potrebbero avere effetti collaterali e anche causare disabilità e morte. Sul caso indaga ora la Procura della provincia. (Fonte)

Condividi il post

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Tieniti in-forma(to)

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

Connettiti con noi sui social

Leggi le ultime su

Goditi i video su

Prevenzione a tavola è un marchio registrato - P.I. 04215320963