I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Contrordine tatuaggi: fanno bene. Ecco perché

Secondo lo studio: Tatuarsi può stimolare il sistema immunitario in un modo molto simile alla vaccinazione

Pubblicato il 24/03/2016 da Prevenzione a tavola

C'è chi si tatua per avere più autostima, chi perché senza quel disegno sul corpo si sentirebbe perso, o ancora, per nascondere una cicatrice dopo un incidente. Oggi però potrebbe esserci un motivo in più per decorare in modo indelebile il proprio corpo, perché oltre ad essere diventato un 'accessorio' irrinunciabile per schiere di giovani, sembra che il tattoo, contrariamente a quanto si pensa, possa essere un vero toccasana per la salute.

Un'utopia? Non proprio, visto che a suggerire i benefici dell'inchiostro sotto pelle è uno studio pubblicato dall''American Journal of Human Biology', secondo il quale le persone con molti tatuaggi hanno una migliore risposta immunitaria rispetto a chi si tatua per la prima volta. Tatuarsi dalla testa ai piedi, insomma, rafforzerebbe il sistema immunitario. Come riporta 'Ball State Daily', per effettuare lo studio, i ricercatori della University of Alabama hanno raccolto i campioni della saliva di 29 persone prima e dopo essersi tatuate. I campioni di saliva erano utili per analizzare i livelli dell'immunoglobina A, un anticorpo coinvolto nella risposta immunitaria dell'organismo.

Ebbene, durante l'esperimento, mentre i livelli di immunoglobina A delle persone che si tatuavano per la prima volta si abbassavano, lo stesso non accadeva a quelli delle persone che avevano già molti tattoo. Questo perché, secondo i ricercatori, le persone con più tatuaggi svilupperebbero una forte vigilanza contro i fattori di stress connessi ai danni ai tessuti molli e di conseguenza anche il sistema immunitario risulterebbe, nel complesso, più forte.

"Tatuarsi può stimolare il sistema immunitario in un modo molto simile alla vaccinazione - si legge nell'articolo pubblicato sull'American Jorunal of Human Biology' - e far sì che il corpo diventi meno suscettibile a future infiltrazioni patogene". Secondo Christopher Lynn, professore di antropologia alla University of Alabama e co-autore dello studio, farsi un solo tattoo può equivalere ad abbassare temporaneamente le difese immunitarie.

"Quando si fa un tatuaggio i muscoli diventano doloranti - ha detto Lynn - ma quando se ne fanno diversi, il dolore svanisce e il sistema immunitario riesce a rinforzarsi. Dopo la risposta iniziale allo stress, il corpo ritorna a un punto di equilibrio". "Tuttavia - ha sottolineato Lynn - se si continua a stressare il proprio corpo più e più volte, dopo la tensione iniziale, la risposta immunitaria del corpo diventa 'più forte'". (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Corsi - Prevenzione a tavola

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero

Grassi saturi: sempre più studi ribaltano tutto ciò che sapevamo finora

Oggi sono sempre più numerosi gli studi che ci raccontano tutta un’altra storia rispetto ai grassi cattivi

Corsi - Prevenzione a tavola

Il latte di soia fa male ai bambini?

Può essere dato ai bambini? Fa bene o fa male? È il giusto sostituto del latte?

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

L’olio extravergine di oliva fa ingrassare?

Quanti cucchiai bisogna consumarne, è meglio a crudo o cotto e altre risposte ai vostri dubbi

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali