I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Mangiare lontano dalla tv fa dimagrire: la dieta del crunch effect

Concentrarsi sul rumore della masticazione senza altre interferenze sonore induce a consumare meno cibo e quindi meno calorie: ne sono certi gli esperti che a questo metodo hanno dedicato uno studio

Pubblicato il 18/03/2016 da Prevenzione a tavola

Spegnere la tv come metodo alternativo alla lotta contro i chili di troppo: è questo il risultato a cui è giunto un gruppo di scienziati americani che ha dimostrato l'utilità del silenzio durante i pasti in uno studio pubblicato sulla rivista 'Food Quality and Preference'.

Secondo Gina Mohr della Colorado State University e Ryan Elder della Brigham Young University, l'unico rumore ammesso durante i pasti dovrebbe essere quello della bocca che si muove, poiché ascoltarsi aiuta a consumare meno cibo e quindi meno calorie secondo il cosiddetto 'effetto crunch'.

"Nella maggior parte dei casi" - dice Mohr - "consumatori e scienziati hanno sottovalutato il ruolo del 'suono dei cibi' come importante elemento sensoriale nell'esperienza del mangiare", e coprire con altri rumori quello prodotto dalla masticazione spinge ad assumerne più di quanto si farebbe senza interferenze acustiche.

È il 'Telegraph' a riportare il test compiuto dalla coppia di studiosi che in base ad alcuni esperimenti, ha notato come bastasse anche solo invitare una persona a pensare al rumore della bocca per ridurre il consumo di cibo. Ai partecipanti dell'indagine sono state fatte indossare delle cuffie per ascoltare della musica mentre mangiavano uno snack. In un gruppo le cuffie producevano suono forti, nell'altro no. Il risultato è stato che le persone del primo gruppo mangiavano 4 salatini, meno di 3 quelle del secondo. "Può sembrare poca cosa, ma nell'arco di una settimana, un mese, un anno diventa importante", garantisce Elder.

Mangiare davanti alla televisione è diventata negli anni un'abitudine sempre più diffusa: su 13 pasti consumati a casa ogni settimana, almeno 8 vengono assunti guardando la tv senza che i commensali si rivolgano parola, mentre 6 persone su 10 sono consapevoli del fatto che mangiare con un sottofondo televisivo sia una prassi in crescita, e ammettono di far parte di chi consuma cibo a schermo 'on'. (Fonte)

 



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo