I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Trenta grammi di mandorle al giorno fanno bene al cuore

Valorizzate ancora una volta da uno studio americano, noci e affini si rivelano armi importanti nella lotta “naturale” al colesterolo alto e alle sue conseguenze.

Pubblicato il 14/03/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Anacardi, noci, nocciole, mandorle, pinoli, arachidi, pistacchi: possono essere consumati a colazione, per lo spuntino di metà mattina o pomeridiano, o durante i pasti, rendendo per esempio più fantasiosa un’insalata. Perché, oltre che buona, «la frutta secca fa bene alla salute, purché non si esageri con le quantità, perché è molto calorica» spiega Roberto Volpe, ricercatore in prevenzione cardiovascolare del Cnr.

IL VIDEO IN ALTO: COSA SI RISCHIA MANGIANDO TROPPA FRUTTA SECCA?

Uno studio pubblicato su The American Journal Clinical Nutritionevidenza, per esempio, che un consumo quotidiano di circa 30 grammi riduce il colesterolo totale, quello “cattivo” e i trigliceridi in pazienti con ipertensione o affetti da sindrome metabolica.

Ma anche altri studi ne hanno illustrato i benefici sul sistema cardiovascolare e le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. «Gli effetti benefici sono riconducibili al fatto che sono ricchi di grassi insaturi, fra cui gli Omega3: il nostro organismo non è in grado di produrli, ma sono essenziali per il suo funzionamento per cui dobbiamo assumerli con l’alimentazione. Inoltre apportano molti altri nutrienti: vitamine, soprattutto B, E e A, sali minerali, come potassio, rame, fosforo, ferro e calcio, proteine vegetali e fibre».

Il consiglio, allora, è di seguire una dieta sana ed equilibrata e concedersi al massimo sette-otto noci al giorno, oppure 15-20 mandorle o nocciole, o tre cucchiai rasi di arachidi: queste sono le porzioni medie quotidiane indicate dai Larn (livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia), che corrispondono a circa 30 grammi. «Apportano però circa 200 calorie, quindi attenzione a quello che si mangia nel resto della giornata» conclude Volpe. (FOnte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Frutta e verdura migliorano la fertilità maschile

Due mesi di frutta e verdura migliorano la salute degli spermatozoi

Riso integrale al pesto di fave con profumo di menta

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta semplice, veloce, sfiziosa

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Corsi - Prevenzione a tavola

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition