I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Trenta grammi di mandorle al giorno fanno bene al cuore

Valorizzate ancora una volta da uno studio americano, noci e affini si rivelano armi importanti nella lotta “naturale” al colesterolo alto e alle sue conseguenze.

Pubblicato il 14/03/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Anacardi, noci, nocciole, mandorle, pinoli, arachidi, pistacchi: possono essere consumati a colazione, per lo spuntino di metà mattina o pomeridiano, o durante i pasti, rendendo per esempio più fantasiosa un’insalata. Perché, oltre che buona, «la frutta secca fa bene alla salute, purché non si esageri con le quantità, perché è molto calorica» spiega Roberto Volpe, ricercatore in prevenzione cardiovascolare del Cnr.

IL VIDEO IN ALTO: COSA SI RISCHIA MANGIANDO TROPPA FRUTTA SECCA?

Uno studio pubblicato su The American Journal Clinical Nutritionevidenza, per esempio, che un consumo quotidiano di circa 30 grammi riduce il colesterolo totale, quello “cattivo” e i trigliceridi in pazienti con ipertensione o affetti da sindrome metabolica.

Ma anche altri studi ne hanno illustrato i benefici sul sistema cardiovascolare e le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. «Gli effetti benefici sono riconducibili al fatto che sono ricchi di grassi insaturi, fra cui gli Omega3: il nostro organismo non è in grado di produrli, ma sono essenziali per il suo funzionamento per cui dobbiamo assumerli con l’alimentazione. Inoltre apportano molti altri nutrienti: vitamine, soprattutto B, E e A, sali minerali, come potassio, rame, fosforo, ferro e calcio, proteine vegetali e fibre».

Il consiglio, allora, è di seguire una dieta sana ed equilibrata e concedersi al massimo sette-otto noci al giorno, oppure 15-20 mandorle o nocciole, o tre cucchiai rasi di arachidi: queste sono le porzioni medie quotidiane indicate dai Larn (livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia), che corrispondono a circa 30 grammi. «Apportano però circa 200 calorie, quindi attenzione a quello che si mangia nel resto della giornata» conclude Volpe. (FOnte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore