I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Bibite gassate: ecco perché fanno male

Le bibite gassate sono un vero e proprio nemico per la nostra salute:provocano dipendenza, invecchiamento precoce e danni a organi come il fegato

Pubblicato il 10/03/2016 da
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Bere bevande gassate fa male, soprattutto se consumate regolarmente. Lo zucchero presente in queste bibite infatti, non solo può provocare un aumento di peso, ma ha anche degli effetti negativi sulla nostra salute, lo stesso vale per quelle senza zucchero, le cosiddette bevande light. Bere bevande gassate può portare problemi anche gravi alla nostra salute. Uno dei primi effetti è quello di abbassare il livello di potassio nel sangue e ciò causa debolezza muscolare e problemi cardiaci. Nell’immediato, poi, le bevande gassate gonfiano la pancia perché addizionate con anidride carbonica, tendono così ad inglobare aria provocando quel fastidioso gonfiore addominale. Anche per questo sono sconsigliate in gravidanza: provocano gonfiore allo stomaco mentre, quelle dietetiche, sono sconsigliate durante i nove mesi anche perché contengono coloranti artificiali sconsigliati in gravidanza. Ecco quali sono i pericoli a cui va incontro il nostro organismo se beviamo regolarmente bibite gassate.

IN ALTO IL DOTTORE SPIEGA QUALI SONO LE PIU’ DANNOSE

Perché bere bibite gassate fa male
Vediamo quali sono le principali problematiche a cui va incontro il nostro organismo con l’assunzione regolare di bibite gassate.

  • Accumulo di grasso intorno agli organi vitali: uno dei maggiori pericoli delle bibite gassate è quello di far accumulare grasso intorno a fegato, reni, stomaco e intestino. Ciò aumenta notevolmente il rischio di contrarre diabete di tipo 2 e malattie infiammatorie. Il grasso epatico, quello che si forma a livello del fegato, può provocare malattie epatiche anche in chi non beve alcolici. Il segno più evidente di questo grasso viscerale è la pancia: se si nota un notevole aumento di volume sull’addome è bene ridurre subito il consumo di bibite gassate e di zuccheri in genere.
  • Invecchiamento precoce: ricercatori americani hanno dimostrato che, chi beve due lattine di bibite frizzanti e zuccherate, invecchia più velocemente di chi invece non le consuma: gli effetti si vedrebbero sul corpo ma anche sulla pelle. Queste bibite contengono acido fosforico che conferisce loro quel particolare sapore ma che compromette l’assorbimento di calcio da parte dell’organismo e può causare problemi renali, diminuzione della densità ossea, osteoporosi e perdita muscolare.
  • Fanno ingrassare: bere bibite gassate, soprattutto a pranzo, porta ad un aumento di peso notevole (anche quelle light). Una lattina di cola contiene circa 39 gr di zucchero che corrisponde a circa 10 zollette. Una quantità davvero notevole da evitare assolutamente se non vogliamo mettere su peso.
  • Calcoli renali: bere uno o più bevande gassate al giorno aumenta del 23% la possibilità che si formino calcoli renali, è quanto rivela uno studio del nefrologo Pietro Manuel Ferraro dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Ridurle è quindi importante soprattutto in chi soffre di problemi di calcoli renali ma è importante anche per la prevenzione.
  • I coloranti contenuti nella bibite gassate possono essere cancerogeni: il colorante che dà alle bibite gassate quel caratteristico colore (parliamo soprattutto di bevande tipo cola) contiene due agenti contaminanti: 2-metilimidazolo e 4-metilimidazolo, che provocano il cancro negli animali. Questi coloranti, che servono solo a dar colore a queste bibite, solo potenzialmente dannose perché cancerogene.
  • Danneggiano i denti: l’acido fosforico, oltre ad essere dannoso per le ossa, lo è anche per i denti: può provocare carie, disturbi gengivali fino alla caduta dei denti.
  • Favoriscono la gastrite: soprattutto in chi già ne soffre, il consumo di bibite gassate, soprattutto quelle che contengono caffeina, possono acutizzare il problema. È bene quindi eliminarle se si soffre di questo disturbo perché fanno aumentare la produzione di acido gastrico che aumenta il disturbo.
  • Può provocare obesità e dipendenza nei bambini: come abbiamo già detto, una lattina di cola contiene circa 39 grammi di zucchero che sono tantissimi e dannosi per la salute, ancora di più se parliamo di bambini. Il consumo di zuccheri è una delle prime cause di obesità tra i bambini. Inoltre, le bibite gassate, possono provocare dipendenza, aumentando la voglia di ingerire altri zuccheri, creando così un circolo vizioso. Inoltre non dimentichiamo che contengono caffeina, un potente eccitante, soprattutto per i bambini, che potrebbe aumentarne l’aggressività. (Fonte)


banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che fanno invecchiare

Conoscere per evitare i cibi che causano l'invecchiamento del nostro organismo

La salute dei capelli passa dall’alimentazione

Anche la nostra dieta mediterranea ci può aiutare a mantenere e a riportare la salute nei nostri capelli

Riso con mandorle e friggitelli

Una ricetta sfiziosa e inusuale per sorprendere i vostri ospiti e deliziare il palato

Tortine di farro con marmellata al limone

La ricetta di oggi è perfetta sia per fare una colazione nutriente e golosa, sia per godersi una merenda squisita. Ecco cosa vi serve per prepararla e il procedimento

Come scegliere un dolcificante: tradizione o formule chimiche?

Eritritolo o malto? Ecco qualche strumento in più che ci possa guidare nella scelta del dolcificante più sano.

Corsi - Prevenzione a tavola

Estate, l’alimentazione corretta

Per tenere sotto controllo il caldo, per idratarsi correttamente e rinfrescarsi attraverso le scelte alimentari più corrette

Anguria beach, un fresco aperitivo

Concediamoci un po' di relax con un aperitivo estivo a base di anguria

Umeboshi: cos’è, benefici e ricette

Alla scoperta dell'Umeboshi, la prugna essiccata dalle meravigliose proprietà terapeutiche

Corsi - Prevenzione a tavola

Salsa verde all’acetosella

Anche se non conoscevo proprio questa pianta, nella mia ricerca di ricette tradizionali sono incappata in questa ricetta sfiziosa e semplicissima

Il Corso Base si arricchisce di un nuovo capitolo e due ricettari

La nostra scuola cerca di dare il meglio ogni giorno di più, per questo ci sembrava giusto fornire ulteriori strumenti di apprendimento e comprensione ai nostri allievi che vogliono cambiare la propria alimentazione

Stroncatura, l’antica ricetta calabrese

Oggi andiamo in Calabria per un primo che dentro contiene il sapore del mare e del grano, dei mercanti e dei contadini: la stroncatura è un piatto veloce che si prepara con pochissimi ingredienti

Menopausa, l’alimentazione che ne allevia i sintomi

Consigli alimentari e pratici per vivere la menopausa come un'opportunità e non come un disturbo

Migliaccio, una ricetta antica dal sapore unico

Ecco la mia ricetta del migliaccio, un dolce a base di miglio e guarnito con la composta di albicocche

Combattere il caldo con la giusta alimentazione

Alcuni cibi e abitudini possono aiutarci a sopportare meglio le alte temperature di questo periodo

Treccine di mais senza glutine

Queste treccine si preparano in pochi minuti e si accompagnano benissimo ad una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta naturale