I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Sciroppo per accelerare il metabolismo e perdere peso

A base di limone, cannella, rafano e altri ingredienti che vi aiuteranno a bruciare grassi

Pubblicato il 04/03/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Ecco oggi qualcosa che stimola il metabolismo e meravigliosamente asciuga l’addome e sgonfia l’intero corpo. Uno dei suoi ingredienti è di limone. Potente frutto disintossicante, accelera il metabolismo ed è ricco di vitamina C.

Il rafano stimola la digestione, pulisce l’organismo, stimola il metabolismo, elimina i depositi di grasso ed è raccomandato per i diabetici. Stimola inoltre la creazione e lo sviluppo di batteri “buoni” nell’intestino. Il rafano è ricco di vitamina C, B1, B6,B2, potassio, ferro, calcio, magnesio, fosforo.

IN ALTO IL VIDEO: I TRUCCHI PER ACCELERARE IL METABOLISMO

La cannella accelera il metabolismo e viene usato nella lotta contro l’obesità. E’ ideale per la regolazione dei livelli di zucchero nei diabetici. Aiuta anche a prevenire la formazione di cellule tumorali, e viene usata anche nella lotta contro le infezioni intestinali.

Infine lo zenzero che aiuta anche ad accelerare il metabolismo. L’ideale nella disintossicazione dell’organismo oltre ad essere un potente anti-infiammatorio, anticoagulante, antiossidante, e battericida. Lo zenzero ha anche proprietà terapeutiche nella digestione, stimola il rilascio di enzimi che favoriscono lo svuotamento dello stomaco.

COME PREPARARE LO SCIROPPO

Ingredienti:
  • 125 grammi di rafano;
  • 3 limoni;
  • 3 centimetri di radice di zenzero;
  • 3 cucchiaini di miele;
  • 2 cucchiaini di cannella.

Preparazione:

  • Unite 125 grammi di radice di rafano (sbucciato e grattugiato) e 3 centimetri di radice di zenzero.
  • Prendete i limoni, sbucciateli e tagliateli a tocchetti eliminando i semi.
  • Frullate rafano, pezzi di limone e zenzero.
  • Aggiungete 4 cucchiaini di miele e 2 cucchiaini di cannella e mescolate bene.
  • Mettete il composto in un barattolo di vetro e conservatelo in frigo.

COME PRENDERE LO SCIROPPO?

Prendete un cucchiaino due volte al giorno, dopo o durante i pasti. Proseguite il trattamento per 3 settimane e noterete i primi risultati. Se interessati a proseguire, effettuate prima una pausa di 15 giorni. Chi soffre di ipertensione non deve consumare questo sciroppo. A causa della presenza della cannella e dello zenzero, se ne sconsiglia l’uso a chi soffre di ipertensione. A tal proposito, ricordiamo che una dose molto bassa di zenzero è da considerarsi quasi completamente priva di controindicazioni.

Tuttavia, avendo lo zenzero un effetto ipotensivo, se si assumono farmaci per ipertensione o ipotensione, potrebbero verificarsi interazioni tra farmaco e spezia. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo